Quinews Radio Bruno Toscana

Toh, chi si rivede, Zarate ritorna a segnare in A dopo 4 anni. A fine gara l'argentino dichiara: "Avevo altre offerte"

Non segnava dall’aprile 2012 Zarate. Una sua prodezza regala ancora profumo di Champion’s ai gigliati. Che fatica però. La Fiorentina stenta e con due zampate, una all’avvio e una nel recupero liquida la pratica Carpi. Ma quanta paura. Sì, perché dopo il vantaggio al 120^ secondo con un diagonale di Borja Valero, imbeccato da Ilicic, ora anche in versione assist man, la Viola rallenta i ritmi, sotto il nubifragio. Si chiude senza rischi il primo tempo. Nella ripresa, pur non mancando le occasioni per raddoppiare. E come a San Siro il Carpi pesca…Lasagna che pareggi al 73’ su errore di Tmovic e palla recuperata di Mabakogu. Kevin Lasagna, entrato al posto dell’ex bomber di B Mancosu, con una rasoiata trafigge Tatarusanu. Si materializzano gli spettri della Coppa Italia quando il Carpi si impose 1-0. Ma Sousa 8allontanato dall’arbitro9 pesca al carta Zarate. Maurino non segnava da una vita: l’argentino ex Inter e Lazio non ha avuto molte occasioni per mettersi in evidenza al West Ham, ma stavolta si inventa un destro morbidissimo che pesca l’angolino dove Belec non può arrivare. A fine partita ai microfoni Sky Zarate dichiara: “Mi volevano altre squadre importanti d’Europa, ma ho scelto d venire a Firenze per la Champion’s”.