Quinews Radio Bruno Toscana

CONFERENZA STAMPA PRE-PARTITA FIORENTINA-TOTTENHAM

Conferenza stampa della vigilia per Paulo Sousa, che domani affronterà il Tottenham. Queste le parole del tecnico viola:
Le due partite dell'anno scorso possono essere utili?
"Il Tottenham è diverso dall'anno scorso. I giocatori che c'erano hanno molta più maturità, sono più competitivi. Nella rosa sono entrati giocatori che stanno dando qualcosa in più. Questo organico riesce a fare rotazione mantenendo un livello altissimo. Questo è importante in una stagione lunga. Loro possono cambiare anche 3-4 giocatori contro squadre importanti, ma mantengono un livello competitivo altissimo. C'è da dire, però, che quest'anno non hanno mai giocato contro una squadra come la nostra. Rispetto allo scorso anno, cercheremo di non dare continuità all'avversario. Vogliamo avere un controllo di gioco e dei ritmi importanti, per tenere la palla lontana dalla nostra porta".
Hai parlato con Andrea Della Valle? 
"Non ho parlato con lui in questi giorni, ma io credo di non dover andare più su questo argomento. Andrea, quando potrà, arriverà in città e parlerà con tutti. I risultati dicono che stiamo facendo un buon lavoro. La partecipazione alle coppe europee è un prestigio per la città e per la società. Noi cercheremo di mantenerci anche il prossimo anno su un piano europeo. Tutti possiamo guadagnare dall'essere in Europa".

Fiorentina capace di continuare a lottare per il terzo posto e di andare avanti in Europa?
"Prima di cominciare abbiamo presentato il barometro competizione. Noi vogliamo competere al miglior livello, dobbiamo avere un calcio proposivo ed in tutte le partite dobbiamo avere occasioni e controllo. Spesso ci riusciamo, sia in una competizione che nell'altra. Penso positivo, competeremo sui due fronti".
La squalifica di Zarate?
"Mi dispiace tantissimo. Nella lettura che faccio del calcio italiano non poteva che essere così. Non mi aspettavo niente di diverso, la terza partita la giocheremo a Roma... Toccherà a noi provare a ridurre la squalifica".
Astori?
"Domani dipende da lui. E' un evento unico la nascita del primo figlio. Spesso questa cosa comporta ore di lavoro. Gli auguro il meglio e spero che vada tutto bene. La squadra è contentissimo per lui e speriamo che ci possa aiutare domani".
Babacar?
"Il miglior modo di mostrare continuità emotiva è avere l'approccio come l'altra sera. Vuol dire che è con noi sempre, nel momento in cui la squadra ha bisogno. Mi fa molto piacere. Ha certe caratteristiche, stiamo lavorando molto per aiutarlo a migliorare. Immagino un futuro meraviglioso per lui e per noi, se continuerà a crescere così".
Turnover possibile?

"Si, è possibile che giochi qualche giocatore più fresco. Non pensiamo solo alla partita di domani, ma anche al ritorno".
Badelj?
"Non ho nessuna sensazione negativa. Può giocare dall'inizio, poi vedremo il minutaggio. I fattori di rischio ci sono in tutti i giocatori".
Tottenham favorito per la competizione?
"Io credo che il Tottenham abbia vari giocatori che elevano la squadra. Nel blocco offensivo ci sono giocatori forti, mentre tutta la squadra è forte fisicamente. Ha intensità e cultura competitiva, per questo credo che siano una delle squadre favorite per vincere la coppa. Noi sicuramente lottiamo per batterli. Il 50% di possibilità sicuramente ce l'abbiamo".
Kalinic come sta?
"Sta migliorando la condizione fisica, l'abbiamo visto anche domenica. Recupera molto bene, oggi è ad un livello molto vicino al suo migliore".
Domani è una sfida da Champions?
"Spero che lo sia a breve... Sarà una competizione di un livello alto domani".