Quinews Radio Bruno Toscana

Paulo Sousa: "Il pari ci sta stretto. Napoli fortunato"

L'allenatore della Fiorentina Paulo Sousa ha analizzato così il pareggio col Napoli:

Mediaset Premium: "Non ho visto un rallentamento nella ripresa, ma un allungamento della squadra. C'è stata troppa distanza tra i reparti anche se siamo comunque riusciti a creare delle occasioni da rete. Stasera non abbiamo avuto quel pizzico di fortuna necessario per portare a casa un risultato vincente e, penso, più che meritato. Terzo posto?Ci abbiamo sempre creduto e non smettiamo certo adesso di lottare per questo obiettivo. Sono orgoglioso della grande voglia mostrata dai miei ragazzi. Stiamo competendo da inizio anno con squadre costruite per vincere lo Scudetto, siamo sempre stati lassù e non era scontato.Bernardeschi? Non ha giocato lui come altri. Non abbiamo fatto giocare il nostro avversario, siamo stati bravi nelle verticalizzazioni, che ci hanno permesso di costruire molte palle gol. Roma? E' una gara non decisiva ma molto molto importante, vale più di tre punti. Sarri ha ritrovato la fortuna che non ha avuto nelle gare scorse. Borja Valero? Ha la capacità di capire sempre di cosa ha bisogno la squadra".

Sala stampa: "Non ho parlato con Tatarusanu ed Alonso in merito all'errore del gol subito. Ho fatto i complimenti a tutti, abbiamo avuto un approccio positivo ed abbiamo messo sotto una squadra di qualità. Il cuore di questi ragazzi è enorme. Nella ripresa abbiamo sbagliato qualcosa di troppo e la squadra si è allungata: il Napoli è una squadra ben organizzata ed ha preso fiducia col passare dei minuti. Piano piano ci siamo rifatti ed abbiamo trovato il giusto equilibrio fino al termine della gara. La prossima sfida con la Roma? Quello che ci dà forza è quello che stiamo facendo. Abbiamo alzato le aspettative rispetto all'inizio della stagione. È un momento importante della stagione, i ragazzi hanno mantenuto la qualità del gioco e questo mi rende orgoglioso. Due giorni in meno per riposare? Siamo più penalizzati della Roma, questo è un fatto. Resto fiducioso, noi lavoriamo per recuperare sempre le energie. Sono sicuro che faremo una grande prestazione, speriamo questa volta di riuscire a vincere contro una squadra costruita per lo Scudetto. Kalinic? Ha avuto una grande opportunità, forse ha calciato troppo bene, voleva sfondare la rete. Io resto fiducioso, i numeri parlano chiaro: abbiamo segnato quasi in ogni partita ed abbiamo portato tantissimi giocatori al gol. Il Napoli? Nessuno si deve arrendere nella vita, il sogno è alla base della vita. Nel momento in cui ti arrendi hai già perso. Zarate con la Roma? Sono fiducioso, abbiamo fatto un buon ricorso. Con Zarate abbiamo un qualcosa in più dal punto di vista tecnico. Tatarusanu? È cresciuto tantissimo, sono molto contento della sua crescita. Anche a livello di personalità è migliorato molto, potrà essergli di grande aiuto.Tello? Forse era un po' stanco, ma nella ripresa abbiamo sbagliato anche i passaggi su semplici, non solo lui. Mati aveva speso tanto, speravo che la qualità di Bernardeschi potesse mettere in difficoltà il Napoli, ma gli azzurri si sono difesi bene".