Quinews Radio Bruno Toscana

IL PRIMO INDIZIO NELLA CORSA ALL'EUROPA

Siamo solamente alla sesta giornata di campionato: è bene ricordarlo tutti per evitare di lanciarsi in analisi o sentenze immediate. In fondo le posizioni finali di una squadra vengono costruite tramite diversi gradini dei quali è composta una stagione. Ed ecco che, analizzando la partita di stasera tra Fiorentina e Atalanta da questo punto di vista, qualcosa se ne potrebbe già dedurre.

Sì, perché se la classifica dell'anno scorso conta qualcosa - anche se nei casi della rivoluzione viola e della grande fuga delle giovani stelle nerazzurre qualche dubbio resta - Fiorentina e Atalanta sono due squadre che si presentano ai nastri di partenza della Serie A con velleità, se non ambizioni, di agganciare una piazza valida per l'accesso all'Europa.

Chi dovesse vincere questa sera, in una sfida che sa quasi di scontro diretto tra quelle che stanno su ma non sono considerabili grandi, potrebbe ravvivare le proprie mire espansionistiche, alzando l'asticella dell'autostima, e allo stesso modo ridimensionare quelle dell'avversario nella corsa all'Europa. Anche perché Fiorentina e Atalanta, per un motivo o per l'altro, ancora non hanno spinto sull'acceleratore nei rispettivi campionati, e aspettano il momento per avere la strada libera.