Quinews Radio Bruno Toscana

Europa League, le semifinali saranno Celta-Manchester Utd e Ajax-Lione

Dopo la Champions League, sorteggiate anche le semifinali di Europa League. I Red Devils affrontano per la prima volta nella storia gli spagnoli. Gli olandesi trovano i francesi sul loro cammino verso il primo trofeo europeo dalla Supercoppa del 1996. Partite di andata il 4 maggio, ritorno l'11. Finale il 24 a Stoccolma

 

 

Non solo Champions League, a Nyon si è deciso anche il destino delle quattre semifinaliste di Europa League. Il Manchester United, la grande favorita, ha trovato il Celta Vigo. E' la prima volta che le due squadre si affrontano. Il giovane e talentuoso Ajax vedrà opporsi il Lione al suo cammino verso il primo trofeo europeo dalla Supercoppa del 1996. Partite di andata il 4 maggio, ritorno l'11. Finale il 24 a Stoccolma

Champions, sorteggi: la Juve pesca il Monaco. Il Real sfida l'Atletico

I bianconeri pescano in semifinale i monegaschi e giocheranno la prima sfida in trasferta, mentre l'altro incrocio vedrà una contro l'altra le due squadre di Madrid.

La Juventus pesca il Monaco nelle semifinali di Champions. Mano fortunata quella dell'ex bianconero Ian Rush, che ha raccolto la sfera dei monegaschi nell'urna di Nyon accoppiandola a quella della squadra di Allegri. Sorteggio che regala, nell'altro incrocio in programma, la sfida tra Real e Atletico Madrid. Un derby europeo in piena regola, ma che stavolta vedrà le due spagnole affrontarsi non più in finale ma in semifinale. La Juve giocherà la prima sfida in trasferta, nel Principato, mentre chiuderà il doppio confronto allo Stadium, davanti ai propri tifosi.

 

Fonte:Lagazzettadellosport

Champions League, Juve e Monaco raggiungono le due madriliste in semifinale

Il quadro è completo. La Champions League ha emesso i propri verdetti e, ora, in corsa sono rimaste soltanto quattro squadre. Atletico MadridJuventusMonaco e Real Madrid. Le 4 squadre più forti d’Europa, pronte a darsi battaglia in semifinale. Venerdì mattina alle 12 italiane, il sorteggio di Nyon in diretta su Eurosport ed Eurosport Player definirà i due incroci prima della finale del prossimo 3 giugno a Cardiff.

Ecco tutto quello che dovete sapere sulle possibili avversarie della Juventus.

Leggi tutto...

Champions League, quarti di finale: Real Madrid corsaro in Germania. Vincono Monaco e Atletico

Continua il programma dei quarti di finale di Champions League, dopo la netta vittoria della Juventus per 3-0 contro il Barcellona. Il Monaco trova il successo per 3-2 con il Borussia Dortmund, il Bayern Monaco viene rimontato dal Real Madrid che vince 2-1 con doppietta di Cristiano Ronaldo, mentre l’ Atletico Madrid batte il Leicester per 1-0.

Partiamo dalla partita tra Borussia Dortmund e Monaco, con i tedeschi che partono male e concedono subito campo agli avversari. I francesi hanno la prima occasione dopo 17 minuti con un rigore, che però viene sbagliato da Fabinho. Poco dopo arriva comunque il gol del 1-0, con la rete di Mbappé, viziata però da un fuorigioco non segnalato. Al 35′ arriva il raddoppio, con un autogol di Bender su cross di Raggi. Nel secondo tempo il Borussia Dortmund entra in campo con tutt’altro ritmo e trova il gol al 57′ con Dembélé. Al minuto 79 arriva però la doppietta di Mbappé a spezzare i sogni dei tedeschi. Al 84′ Kagawa segna il definitivo 3-2, lasciando ancora qualche speranza al Borussia Dortmund in vista del ritorno.

Passiamo al big match della serata, con la grande sfida tra Bayern Monaco e Real Madrid. Gara ricca di emozioni fin dall’inizio con i bavaresi che trovano la rete del vantaggio al 26′ con un colpo di testa di Vidal su calcio d’angolo. Lo stesso Vidal si rende protagonista anche nel finale di primo tempo, quando sbaglia un rigore al 45′, calciandolo in curva. Nella ripresa il Real trova subito il gol del pareggio, siglato da Cristiano Ronaldo al primo minuto. Al 61′ arriva l’espulsione di Martinez per somma di ammonizioni, che condiziona la partita del Bayern. Al 77′ matura infatti il sorpasso del Real Madrid con la doppietta di Cr7. Nel recupero viene annullato un gol a Ramos per una corretta segnalazione di fuorigioco. Il Real Madrid trova così il successo in rimonta, per 2-1, contro il Bayern Monaco.

Leggi tutto...

Champions, Juventus-Barcellona 3-0: la notte di Dybala

La perfezione è qualcosa di semplice e rotondo, chiaro e liscio come l'acqua. E la Juventus, appunto, realizza la sua partita perfetta. Tre gol (a zero, soprattutto a zero) al Barcellona potrebbero valere la qualificazione in semifinale e la fine di un'epoca, quella appunto della formidabile squadra catalana, tre Champions vinte in un formidabile decennio e un segno profondo, indelebile nella storia del calcio moderno. Scriviamo "potrebbero" solo perché il Barca, all'altro giro, come sanno anche i sassi, ne aveva presi 4 a Parigi ma era stato capace di segnarne 6 al Camp Nou, la tana in cui i bianconeri scenderanno mercoledì prossimo. Ma escluderemmo che la Juve possa fare la fine del Psg. La fine, semmai, è una parola che si può già avvicinare (con cautela, certo) al Barcellona senza apparire blasfemi. E' stata la notte di tutti, ma più di tutti di Paulo Dybala, colui che aveva detto "non sono Messi" e che stavolta, infatti, l'ha superato di netto. Se il grande argentino è rimasto ai margini, l'argentino del futuro ha segnato due gol stupendi ed è stato inarrestabile, perfetto lui pure come la partita bianconera. Oltre alla grazia di Dybala, il terzo gol del grezzo ma utilissimo Chiellini è quasi un simbolo, sta a significare che le cattedrali le costruiscono gli architetti ma le pietre le portano gli operai. E dentro la Juve di Allegri c'è di tutto, manovalanza e genio.
Non c'è stato un solo istante della partita in cui il Barcellona desse l'idea di somigliare al ricordo di sè, eccetto quando Iniesta ha obbligato Buffon ad estrarre la terza mano per parare quel tiro che pareva già gol. Ma prima, e poi, non c'è stata gara. Torino è una piccola Parigi e il senso della caduta catalana è lo stesso, due schianti simmetrici in Francia e in Piemonte ed è difficile che, di nuovo, i blaugrana realizzino l'impresa impossibile, l'estremo miracolo al ritorno. Anche perché la difesa bianconera, la migliore d'Europa (soltanto 2 gol presi dall'inizio del torneo) andrà al Camp Nou poggiando sulle consuete basi, pilastri di cemento armato.

Leggi tutto...

Nuovo grave infortunio per Giuseppe Rossi, il legamento fa ancora crack, out 7 mesi

Ora è ufficiale: Giuseppe Rossi, l'attaccante italiano del Celta Vigo, ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro e dovrà essere operato e stare fermo tra i 6 e i 7 mesi. Quella dei legamenti per l'attaccante italiano (ex Parma e Fiorentina) è una vera e propria 'maledizionè: tra 2011 e 2014 ha subito tre volte la rottura del crociato all'altro ginocchio, il destro, ed ha subito altrettante operazioni.

Fonte: TUTTOSPORT