Quinews Radio Bruno Toscana

Eccellenza

In testa vincono tutte e tre le versiliesi. Precipita il Seravezza

di Simone Ferro

La 26a giornata d'Eccellenza non fa che ribadire il concetto che fino in fondo (adesso mancano 4 turni al termine) per il titolo sarà battaglia tutta versiliese. Le due battistrada Camaiore e Real Forte dei Marmi Querceta hanno vinto entrambe, e lo stesso ha fatto il Pietrasanta che insegue a -4. Disfatta invece per il Seravezza Pozzi che ormai ammaina la bandiera in chiave playoff e forse ora è davvero il caso che si guardi le spalle cercando di mettersi quanto prima a riparo da eventuali sorprese...playout.

Il Camaiore espugna 2-0 Forcoli infilando la terza vittoria di fila. Tutti si aspettano i gol dei soliti Federico Tosi e Tarantino e invece a risolvere la gara del "Brunner" ci pensano gli outsider Ambrosini (che già aveva deciso un paio di settimane fa il derby col Pietrasanta) e Battistoni (al 2° gol di fila dopo quello risultato decisivo a conti fatti domenica scorsa nel 3-2 sulla Cuoiopelli).

Il Real Forte Querceta (al quarto successo consecutivo) non è da meno e fa il blitz col medesimo punteggio (2-0) sul campo del Sangimignano grazie alla doppietta del suo cannoniere e capitano Cesare Arzelà (2° gol su rigore) che sale così a quota 18 sigilli in questo campionato, agganciando Tosi in vetta alla classifica marcatori, confermandosi autentica sentenza e zittendo gli scettici che pensavano non potesse ripetersi su numeri "simili" dopo i 30 gol del passato campionato. Determinante anche il portiere dei versiliesi Bedei che neutralizza un rigore a Gianmarco Cicali evitando ai senesi di rimettersi in corsa per la rimonta. Bedei che aveva già stoppato Gori dal dischetto qualche giornata fa nel derby poi vinto 3-1 dal Real FQ col Seravezza.

Il Pietrasanta, dopo che nelle ultime 3 partite aveva collezionato appena un punto e senza mai segnare un gol, si risveglia di colpo sul terreno amico (ma pessimo per le condizioni in cui versa) del "XIX Settembre" contro una Larcianese distratta dagli impegni in Coppa. I biancocelesti si impongono 3-0 con doppietta di Fusco (straordinario il suo 1° gol che rompe l'equilibrio del confronto) e sigillo dell'ex di turno Raffi. Per Fusco sono ora 16 i centri in campionato. I viola pistoiesi a metà ripresa rimangono anche in 10 per l'eccessivo rosso diretto a De Masi.

Infine debacle clamorosa del Seravezza che al "Buon Riposo", anziché riscattarsi col ritorno di Baldini in panchina al posto del dimissionario Tognarelli, ne piglia 4 dal Castelfiorentino. Spicca la tripletta del fortissimo Rodriguez che vola a quota 17 sigilli in campionato. Completa il 4-0 la rete di Bartalucci. Per i verdazzurri è notte fonda (quarta sconfitta di seguito). Per il Castello continua una stagione davvero pazzesca se si considera che questa squadra, che rispetto alla scorsa annata ha perso pure gente del calibro di Ferrari e Scannadinari, sta andando oltre ogni più rosea aspettativa rispetto a quelle che erano le previsioni estive e adesso ha scavalcato in classifica la Larcianese e agganciato la Cuoiopelli al quarto posto.