Quinews Radio Bruno Toscana

Lega PRO

A Lucca dopo l'esonero di Lopez ritorna Baldini

Francesco Baldini ritorna ad essere l’allenatore della Lucchese. Quasi di nascosto ha già diretto il primo allenamento a porte chiuse. Lui che aveva cominciato la stagione, con una vittoria nelle prime 8 gare, appena 5 punti conquistati, poi la cacciata da parte del presidente Bacci che adesso, in tandem con il direttore generale Galli, lo richiama. L’ex portiere di Fiorentina e Milan che tra l’altro provò a difendere fino all’ultimo Baldini a ottobre quando, dopo la gara perduta a Santarcangelo 2-1 e con i rossoneri in vantaggio 1-0 al 91’, maturò la decisione di cambiare. Lopez lo aveva scelto Bacci e così il presidente si è preso la briga di cambiare di nuovo. 4 allenatori in due stagioni, 5 se consideriamo che comunque Baldini è la terza guida di questa annata opaca, nata male e proseguita peggio. Pagliuca, Galderisi (che errore non confermarlo!), Baldini, Lopez e di nuovo l’ex difensore di Juve e Napoli. Una domanda ci sorge spontanea: ma la guida tecnica, non aveva rescisso? Bisognerà rifargli un nuovo contratto? Insomma, capite bene che se è vero che la squadra con Prato e Pistoiese ha offerto un cifra tecnica di gioco pari a zero, la decisione del patron appare assai umorale e con una scarsa logica. Si è affrettato a difendere  a prescindere Galli, come ha spiegato davanti ai media in sala stampa, ma adesso si riaffila ad una persona che lui stesso aveva cacciato. Uno stile Zamparini che cozza con la necessità di un progetto. Baldini fino a maggio, 10 partite, poi? 3 punti appena di vantaggio sui playout malgrado le penalizzazioni, altrimenti questa squadra sarebbe nelle ultime posizioni. Per carità, il presidente ci mette la faccia e i soldi soprattutto, quindi può decidere quello che vuole. Ci mancherebbe. Però a volte certe decisioni si fa fatica a capirle. Una persona vicina al presidente ci ha rivelato: “Al 15’ del secondo tempo sabato in tribuna Bacci mi ha detto che avrebbero esonerato Lopez, ma già si lo voleva fare  a Prato”.  Ok, via Lopez, accusato di allenamenti blandi ma forse anche di aver voluto giocatori a gennaio che poi non ha dato nulla alla causa, come i vari Botta, Maritato, Palomeque? D’accordo. Ma allora avremmo capito se fosse stato ingaggiato un tecnico navigato, esperto per i prossimi mesi ma anche per il futuro.