Quinews Radio Bruno Toscana

Lega PRO

Lucchese nel baratro, 1-1 col Santarcangelo in una gara senza gioco. Baldini si dimette dopo gli schiaffi col preparatore dei portieri Biato

La Lucchese è nel baratro. Non bastava una prestazione che definire brutta è un monumentale eufemismo. Non bastava aver tirato una volta in porta in 95’ ed aver avuto la fortuna di sbloccare il punteggio, salvo poi subire l’1-1 con gli avversari, il Santarcangelo, in 10. Non bastava aver vinto solo una partita in tutto il 2016, e siamo a marzo, peraltro contro la Lupa Roma. Non bastava aver smarrito la strada del successo casalingo in casa, che manca dal 18 dicembre. Non bastava una squadra che non corre, non lotta (la curva a fine match ha chiesto di tirare fuori i classici…attributi), non bastava vedere spettacoli come quello di oggi e contro la Pistoiese tanto è vero che chi scrive ha chiesto al presidente Bacci se era contento del gioco dopo l’1-1 con i romagnoli, visto che non lo era stato né a Prato né con gli orange di Alvini al Porta Elisa. Non bastava una squadra costruita male da chi non si è visto (almeno io non l’ho notato) allo stadio, non bastava avere un direttore generale che va a Mediaset a fare l’opinionista. Ecco, cari signori, non bastava tutto questo. A fine match, negli spogliatoi il tecnico Baldini e il preparatore dei portieri Biato si sono presi a schiaffi. Proprio così. Baldini avrà delle colpe come tecnico, ma dobbiamo apprezzare la sincerità con cui è venuto in sala stampa dove ha rilasciato, più o meno queste dichiarazioni:  “Mi attendevo che i giocatori non avessero paura di vincere. E' successo un episodio grave tra me e Biato, preparatore dei portieri,  e do le dimissioni. Biato ha ripreso un giocatore, io l'ho difeso e siamo andati alla mani. Deciderà il presidente cosa fare: dovevano mandare via Biato, e non lo hanno fatto mi sono preso uno schiaffo e l'ho reso. Come doveva essere mandato via Mularoni quando sono andato via io. Questo non è il modo di lavorare. Il presidente voleva mesi fa le dimissioni ? Benissimo gliele do ora. Non è possibile fare una partita con cinque giocatori che mi dicono che hanno un'autonomia di venti minuti. "La Lucchese non va da nessuna parte: i giocatori erano terrorizzati di vincere. O si sale tutti nella barca oppure non ci si fa: la realtà è questa non c'entra né Lopez né Baldini, né Galderisi, potrebbe venire anche Lippi. Io vi ho detto la verità, non posso parlare né del presidente né di Galli. Si possono vincere anche tutte ma così non va. Ma vi sembra normale che debba fare a pugni con Biato? Così non ci salviamo". Quindi Baldini si dimette e se ne va, lasciando una società nel caos. E di chi è la colpa? Adesso chi accetterà di venire a Lucca? Dopo la tragicomica serata di stasera, la retrocessione per la Pantera è più sicura. Ma paradossalmente non è nemmeno il primo dei problemi. 113 anni di storia, con 9 campionati di serie A meriterebbero maggiore rispetto.