Quinews Radio Bruno Toscana

Lega PRO

Giovanni Lopez non ritornerà ad allenare la Lucchese. Le sue "condizioni" non accettate da Bacci

Altro colpo di scena alla Lucchese. Dopo Baldini1, Lopez, Baldini 2 non ci sarà un Lopez 2. Quindi la società dovrà scegliere un terzo allenatore per questa disgraziata stagione, che traghetterà il club di qui a fine stagione oppure un tecnico che cercherà di ottenere la salvezza e impostare un lavoro più a lunga scadenza. Giovanni Lopez è stato contattato dal presidente Bacci dopo le dimissioni di Baldini (ora accettate ufficialmente dalla società), ma per ritornare a Lucca ha posto condizioni ben precise. L’ex difensore del Vicenza vincitore della Coppa Italia del 1997 ha chiesto al patron di Scandicci intanto di avere un suo collaboratore (Mularoni era il secondo Baldini e da che mondo e mondo nel calcio quando un tecnico se ne va o viene esonerato tutto lo staff lo segue), di firmare un contratto pluriennale per programmare più stagioni con squadre volute e costruite e non con giocatori che si ritrova ad allenare senza averli voluti e, probabilmente, avrà anche chiesto l’allontanamento del dg Galli, come vorrebbero anche i soci lucchesi del club. Lopez ha anche espressamente dichiarato a qualche collega della stampa che non vuole intromissioni tecniche nelle sue scelte? A chi si riferiva? A chi va in panchina? A chi a Prato è entrato negli spogliatoi a fine primo tempo? Mah…Richieste però non accettate dal presidente Bacci che paga e quindi è giusto che faccia come vuole. Certo è che bisogna fare presto perché sabato c’è lo spareggio salvezza con il Rimini e un nuovo allenatore dovrà anche imparare a conoscere i giocatori, o no?