Quinews Radio Bruno Toscana

Promozione

Coppa Italia Promozione: La Tobbianese e le Badesse in finale battuti il Maliseti ed il San Miniato

Firenze Ovest-Maliseti Tobbianese 0-1
FIRENZE OVEST: Nucci, Petroni, Dragomanni, Ferri, Giannini, Rugi, Thiam, Ghelli, Turchi, Barbarino. A disp.: Muoio, Carrani, Fallani, Lombardi, Masi, Terrafino, Verdi. All.: Paolo Milanesi.
MALISETI TOBBIANESE: Brunelli, Zangirolami, Marini, Amerighi, Del Bianco, Rossi, Rosi, Zoppi, Cardillo, Landolina, Caggianese. A disp.: Capecchi, Di Noto, Gianassi, Lorenzi, Lulja, Scanavini, Tardelli. All.: Riccardo Agostiniani.
ARBITRO: Iacobellis di Pisa, coad. da Cinotti e Corsini di Livorno.
RETI: 40' rig. Cardillo.
Al 25' la prima opportunità è per il Firenze Ovest: cross dalla destra, sponda di Rugi di petto al limite per Turchi anticipato da un difensore, dal limite ci prova Thiam di prima intenzione ma il suo rasoterra esce di un metro dal palo alla destra di Brunelli. Poi al 40' rigore in favore del Maliseti: su un lancio di Cardillo Petroni (poi ammonito) trattiene Caggianese. Dal dischetto Gigi Cardillo segna con un rasoterra centrale. Ancora Maliseti: punizione vicino al vertice sempre sulla sinistra per trattenuta di Petroni sul solito Caggianese; calcia Amerighi sul primo palo ma trova solo l'esterno della rete. Nella ripresa al 64' rosso diretto di Iacobellis per Caggianese per una gomitata alla trequarti sulla sinistra ai danni di Masi. L'Ovest cresce: in contropiede sulla sinistra, palla girata di prima verso il centro per Ferri che calcia a lato dal limite. Al 79' Ci prova Landolina dalla distanza in zona centrale ma la sfera finisce larga alla sinistra della porta di Nucci. 82': cross teso di Thiam quasi dal fondo sulla destra, deviazione di Rossi: Iacobellis lascia proseguire tra le proteste dei padroni di casa. Sul capovolgimento di fronte Cardillo lanciato verso il portiere viene chiuso provvidenzialmente da Barbarino in ripiegamento. L'assistente aveva comunque segnalato fuorigioco. Nel finale l'Ovest è tutto avanti: all'85' punizione dal limite di capitan Dragomanni che supera la barriera ma Brunelli blocca tuffo sulla sua sinistra e al 91' cross dalla destra di Turchi, colpo di testa sul primo palo di Barbarino in corsa: palla alta. Ma finisce 0-1 e il Maliseti, due anni dopo, è nuovamente in finale di Coppa Italia di Promozione.

S.Miniato B.-Badesse d.t.s. (0-0) 0-2
S.MINIATO B.: Battini, La Torraca, De Petri, Fattori, Marianelli, Papa Issa, Fiorineschi, Marinari, Cacciapuoti, Fiorentini, Kodraziu. A disp.: Pelagatti, Bacci, Gjli, Hemmy, Mori, Vitielli, Signorini. All.: Venturini.
BADESSE: Ferrucci, Lellis, Voltolini, Bruni, Signorini, Di Marco, Bettini, Calà Campana, Bucciarelli, Pecchi, Pagliantini. A disp.: Pini, Falsetti, Marchi, Maestrini, Guerrera, Mazzi. All.: Alunno Corbucci.
ARBITRO: Iannuzzi di Firenze, coad. da Alaimo e Pacheco di Firenze.
RETI: 114' Pecchi, 122' rig. Guerrera.
Gara equilibrata al "Pagni". Al 7' ci prova Cacciapuoti dal limite, para a terra Ferrucci. Le Badesse rispondono con Pecchi al 13', il sinistro sul primo palo non ha fortuna, e al 24' con Pagliantini sotto misura. Poi cresce il S.Miniato, sospinto dal vento, e si fa pericoloso al 27' con un gran tiro di Kodraziu, ben respinto da Ferrucci. Nel finale ancora Pecchi in grande spolvero, che poi però spreca tutto al momento del tiro. Nel secondo tempo è il S.Miniato a fare la partita, creando diverse occasioni da rete, sfiorando il gol con La Torraca (solo esterno della rete su azione d'angolo e poi con un'incornata a colpo sicuro) e poi con Kodraziu e Cacciapuoti. Le Badesse si vedono solo nel finale quando Papa Issa sfiora l'autogol di testa. Si va quindi ai supplementari. Nel primo tempo ci provano Fattori da fuori e Pecchi sotto misura ma senza fortuna. Le Badesse agiscono in contropiede e Lecchi mette a sedere Papa Issa in area che lo stende: è rigore che lo stesso Pecchi trasforma. In pieno recupero arriva anche il secondo rigore trasformato da Guerrera. Fonte: Almanacco Calcio Toscano

Atletico Etruria: tre nuovi innesti per la prima squadra

E’ stato ufficializzato l’ingresso nella rosa della prima squadra dell’Atletico Etruria di tre nuovi innesti. Le firme che sono arrivate nella scorsa settimana sono quelle di Mattia Carlotti, Gabriele Cecchi e Federico Barbato.

Mattia Carlotti è un difensore classe ’97. Di proprietà del Pontedera, dove è cresciuto militando nelle diverse categorie giovanili, Carlotti proviene dal San Miniato, società che lo ha avuto in prestito fino a dicembre. Il giovane ragazzo è vicino al recupero totale dai guai fisici che lo hanno afflitto nelle fasi iniziali della stagione ed è pronto a dare una mano alla causa dell’Etruria. Altrettanto disponibile fin da subito è Gabriele Cecchi. Centrocampista classe ’98, secondo tanti addetti ai lavori è un ragazzo molto talentuoso ed estremamente valido sia per il presente che guardando verso il futuro. Dopo essersi ben distinto nella Berretti del Pontedera, è arrivato il momento per Cecchi di dimostrare il proprio valore anche tra i ‘grandi’. A chiudere il trio di nuovi arrivi è Federico Barbato. L’esterno sinistro classe ’95 porta con sé un bagaglio pieno di qualità ed esperienza, dati i suoi trascorsi in Eccellenza con la maglia del Forcoli. Il ventunenne difensore arriva all’Etruria dopo aver vissuto i primi mesi di questo anno vestendo i colori del Castelnuovo Val di Cecina. La società Atletico Etruria dà a tutti loro un caloroso benvenuto augurando il meglio per i prossimi impegni.

FONTE: atleticoetruria.com

Donoratico: esonerato Francesco Di Rocca, arriva l'ex professionista Mirko Brilli

"Il consiglio direttivo dell'Usd Donoratico ha deciso di esonerare mister Francesco Di Rocca dalla mansione di allenatore della prima squadra. Nell'augurare ogni bene per il futuro ringraziamo mister Di Rocca per il proficuo e professionale lavoro svolto dall'inizio della stagione". Con queste parole il Donoratico comunica la sua decisione sul mister ex Rosigano Sei Rose. Fatale per lui la sconfitta in casa dell'Atletico Etruria: seconda consecutiva. Nel prossimo turno il Donoratico attende il Forcoli che gli segnò ben cinque reti nella partita di andata, tornato alla vittoria domenica scorsa contro il Manciano. Il Donoratico comunica anche di aver ingaggiato come nuovo responsabile tecnico della prima squadra, Mirko Brilli, già grande giocatore in serie B e C e tecnico di Livorno, Cecina, Castiglioncello. Fonte: Almanacco Calcio Toscano

La Pontremolese prende l'attaccante Conedera

  La Pontremolese va ad aumentare il tasso tecnico del suo reparto offensivo con Nicolò Conedera, classe 1994. Il giocatore lunigianese ha vestito le maglie dello Spezia dal 2011 al 2014, del Lerici Castle con la quale ha realizzato 20 reti in Promozione nella stagione 2014/2015 e 3 reti nella scorsa stagione in Eccellenza e, infine, del Magra Azzurri in questa prima parte di stagione sempre in Eccellenza, dove è andato a segno due volte. Non resta che vedere quale contributo riuscirà a portare l'attaccante nella rincorsa degli azzurri del nuovo mister Ruvo ai play off, a partire dal big match del prossimo turno in cui la Pontremolese attende la capolista Aglianese. 

Fonte: Almanacco Calcio Toscano

Claudio Gori è il nuovo allenatore della Vaianese Impavida Vernio

Claudio Gori torna ad allenare a Vaiano dopo tre anni, quando ad ottobre del 2014 lasciò la Vaianese Impavida Vernio e fu sostituito da Stefano Ceri. Quell'annata si concluse con la retrocessione in Prima Categoria, arrivata ai play out contro il Signa. "Torno volentieri per riprendermi una rivincita personale dopo i primi due mesi non buoni di quella stagione - ha dichiarato il mister -. Ho voglia di riscatto". A riportare i viola in Promozione ci pensò l'anno successivo lo stesso Stefano Ceri, oggi alla guida della capolista Aglianese. Nel tempo passato lontano dalla "sua" Valbisenzio mister Gori ha guidato, invece, per due anni il Viaccia in Prima Categoria, conducendo campionati di medio alta classifica. Per motivi di lavoro, ora diventati compatibili, è rimasto fermo in questi primi mesi. La squadra viola all'inizio di questa stagione era data tra le favorite, proprio come l'Aglianese, ma nella prima parte della stessa non ha rispettato le aspettative. La sesta sconfitta consecutiva e l'attuale decima posizione in classifica hanno portato al divorzio tra la società e Cristiano Signorini. "Se la classifica al momento è questa, vuol dire che la squadra ha meritato di avere 17 punti. Non credo che i problemi dipendano da Signorini ma da un complesso di fattori - ha continuato Claudio Gori -. C'è da riportare tranquillità, lavorando sulla testa dei giocatori. Subentrare non è mai facile. Spero di dare una mano per uscire dalle difficoltà. E' difficile fare pronostici su dove questa squadra possa arrivare. Prima di tutto bisogna pensare alla salvezza". Uno dei problemi della compagine fino ad ora è stata sicuramente la fatica nel trovare il gol e nel mercato invernale è partito anche Kouko in direzione Ponte Buggianese. "Ballerini può essere il nostro acquisto di dicembre, se rientra bene dall'infortunio. E' fondamentale per dare profondità e per la sua grande forza fisica", ha concluso a questo proposito Gori. Fonte: Almanacco Calcio Toscana

La Pontremolese si affida ad Alberto Ruvo, ex calciatore professionista

La Pontremolese si affida ad Alberto Ruvo. L’ex giocatore professionista torna ad allenare dopo l’esperienza di due anni fa con la Fezzanese in Serie D. Il nuovo mister dei biancocelesti è adesso un allenatore professionista in quanto è uscito dal corso di Coverciano dell’anno scorso con il patentino Uefa A. Oggi pomeriggio guiderà il primo allenamento, al quale seguirà una cena con la squadra. A lui il compito di provare a raggiungere i play off a partire dalla prima gara dopo la sosta che vedrà la Pontremolese affrontare proprio la Lampo quinta in classifica. Alberto Ruvo succede ad Alfio Spagnoli che resta comunque alla Pontremolese dove mantiene il ruolo di responsabile scuola calcio e diventa anche responsabile del settore giovanile. Si tratta dunque di una decisione presa di comune accordo con la società. Fonte: Almanacco Calcio Toscano