Quinews Radio Bruno Toscana

Serie A

Se Eusebio Di Francesco vestirà viola Semplici lo sostituirà al Sassuolo

L'edizione odierna de Il Corriere Fiorentino, all'interno del suo focus relativo all'allenatore dell'anno prossimo per la Fiorentina, spiega che prima di ogni tipo di annuncio relativo ad Eusebio Di Francesco, servirà convincere il patron del Sassuolo Squinzi. Di Francesco ha un contratto fino al 2018, con relativa clausola rescissoria fissata a 3 milioni. La diplomazia è al lavoro, ma per ammorbidire Squinzi occorrerà trovare il sostituto (Semplici?) e un modo (forse cedendo al Sassuolo un giocatore viola) per stringersi la mano senza strascichi. Di certo i Della Valle non vogliono far torti a nessuno, tanto meno all’ex presidente di Confindustria.

Fonte: FirenzeViola

Dalla prossima stagione la moviola in campo in Serie A

"La notizia è questa: con la VAR partiamo dalla prima giornata di campionato del prossimo anno, anticipando quindi di una stagione. Aspettiamo l'autorizzazione dell'International Board. Per la finale di Coppa Italia invece non ci sarà". Questo l'annuncio del presidente degli arbitri, Marcello Nicchi, al termine del Consiglio federale della Figc che ha deliberato anche la nomina del presidente federale, Carlo Tavecchio, a commissionario della Lega di Serie A.

Al termine del consiglio federale, il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, ha spiegato di avere già "avuto un colloquio diretto con Gianni Infantino (presidente della Fifa, ndr) che ci ha dato la disponibilità" all'uso della VAR a partire dalla prossima stagione. "Saremo i primi al mondo ad utilizzarla insieme a Germania e Olanda" ha quindi aggiunto il numero uno di Via Allegri. Prima del via libera definitivo, serve un'ulteriore autorizzazione da parte dell'International Board. "L'Ifab deve approvare il protocollo on-line, che sarà sviluppato da Rosetti", ha spiegato il direttore generale della Figc, Michele Uva, sottolineando che "non è una questione di giorni". "C'è bisogno di tempo, è anche una questione organizzativa: oggi testiamo tre campi in ogni giornata di campionato, dalla fine di questa stagione vorrà dire lavorare su dieci campi"

Fonte: ANSA

Antonio Cassano: "Mi sento bene, voglio ripartire tra un paio di mesi ma solo in serie A"

Intercettato da Il Secolo XIX, Antonio Cassano ha rivelato tutta la propria voglia di tornare quanto prima al calcio giocato. "Mi sento bene - assicura il Pibe de Bari -, mi alleno ogni giorno alla Riattiva di Chiavari per restare in forma. Voglio ripartire tra un paio di mesi. Lo stimolo è tanto forte e grande che appena riparto, volo!". Tra le possibili destinazioni di Fantantonio ci sarebbe anche l'Hellas Verona. "Sono molto ottimista e sicuro al 100% che tornerò. Dove? Sto valutando... Ho un po' di situazioni in ballo in Italia. All'estero no. Verona? L'Hellas in serie A mi intriga molto. Come il Bologna o l'Udinese... L'importante è che sia serie A: voglio dimostrare a tutti che posso ancora fare la differenza in massima serie".

Fonte: TuttoB

FIORENTINA-EMPOLI 1-2 , gli azzurri portano a casa il derby toscano.

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu; Sanchez; Tomovic; Astori; Vecino; Saponara(51′ Ilicic) Borja Valero; Tello; Bernardeschi (61′ Babacar) Chiesa (83′ Olivera); Kalinic.

A Disp: Satalino; Sportiello; De Maio; Badelj;  Salcedo; Cristoforo; Hagi; Maistro; ; Milic.

Allenatore: Paulo Sousa

EMPOLI(4-3-1-2): Skorupski; Veseli; Bellusci; Barba; Pasqual; Krunic (80′ Zambelli) Buchel (68′ Pucciarelli) Croce; El Kaddouri; Thiam; Mchedlidze.

A Disp: Pelagotti; Laurini;  Costa; Dimarco; Jose Mauri; Diousse; Tello; Zajc; Marilungo; Maccarone.

Allenatore: Giovanni Martusciello

ARBITRO: Sig. Mazzoleni di Bergamo.  Assistenti: Di Vuolo/Schenone.  Di Porta: Calvarese/La Penna.

AMMONITI: 35′ Croce (E), 53′ Veseli (E), 69′ Tomovic (F), 73′ Barba, 86′ Ilicic (F),

 

Gol:36′ El Kaddouri, 64′ Tello, 93′ Pasqual (R)

 

Vittoria al Franchi per l'Empoli di mister Martusciello, il quale da giocatore 20 anni fa diede vita all'ultima vittoria fino ad oggi della formazione azzurra. Da allenatore riesce nell'impresa di rivincere al Franchi grazie alla reti messe a segno da El Kaddouri al 36' del p.t. e dell'ex Pasqual su calcio di rigore al 93'. Per la Fiorentina la rete del momentaneo pareggio di Tello al 64' su assist di Borja Valero.

Una gara bella da vedere giocata bene da entrambe le parti,ottimo lavoro anche per le due difese che hanno saputo gestire al meglio le incursioni avversarie. 

Martusciello ripropone del primo minuto Mchedlidze a fianco dell'ormai titolarissimo Thiam, con El Kaddouri trequartista, quest'ultimo porta in vantaggio l'Empoli al 36' quando Tatarusanu devia in malo modo il cross di Thiam, da pochi passi il marocchino non sbaglia e porta in vantaggio gli azzurri. 

Al 19' del secondo tempo i vantaggio della viola, con Borja Valero (partito forse in anticipo sui difensori) scarica all'interno dell'area di rigore la palla per Tello che mette dentro pareggiando i conti. 

Le azioni si susseguono da una parte e dall'altra, Sousa sceglie di inserie Babacar ed  Ilicic al posto rispettivamente di Bernardeschi e di uno Saponara.Martusciello invece opta per Zambelli e Pucciarelli al posto di Buchel e Krunic.

La gara rimane molto frizzante fino alla fine, le azioni si sprecanoda una parte e dall'altra, con la Fiorentina che oltre al solito Chiesa si rende pericolosa con i due nuovi entrati in più occasioni. PEr l'Empoli Thiam spreca l'occasione del raddoppio al 25' del secondo tempo.

La rete del vantaggio degli ospiti arriva al 93', quando Pucciarelli in area di rigore viene colpito da Borja Valero, l'arbitro Mazzoleni decide per il penalty, dal dischetto va l'ex capitano della Fiorentina Manuel Pasqual (11 stagioni coi gigliati, premiato prima della gara da Giancarlo Antognoni), il quale mette dentro il pallone del raddoppio azzurro.

Empoli che espugna dopo 20 anni il Franchi di Firenze, portando a casa tre punti che valgono oro per il proprio cammino in chiave salvezza, racimolando 2 punti di vantaggio sul Crotone (che ha pareggiato col Torino per 2-2). Per la Fiorentina occasione persa per recuperare terreno sulle milanesi che oggi nel derby hanno pareggiato per 2-2. 

Nel prossimo turno di campionato i viola faranno visita all'Inter e l'Empoli sfiderà il Milan.

 

 

Serie A in campo anche a Natale: il calcio italiano rompe il tabù e gioca durante le vacanze

La prossima stagione comincerà il 20 agosto e due turni di campionato si giocheranno il 23 e il 30 dicembre. Ezio Maria Simonelli, reggente della Lega Serie A: "Una decisione storica"

 

Alla fine la svolta è arrivata: nella stagione 2017/2018 la Serie A scenderà in campo anche durante le vacanze di Natale. Ezio Maria Simonelli, reggente della Lega Serie A, l’ha definita “una decisione storica“. Una scelta con cui il campionato italiano si adegua agli altri massimi tornei d’Europa, Premier League inglese in testa, dove già da tempo i tifosi possono godersi il calcio anche durante le festività. Si giocherà quindi il 23 e il 30 dicembre, mantenendo intatta la classica giornata del 6 gennaio: “Una scelta nel rispetto della tradizione italiana e cattolica”, ha precisato Simonelli al termine dell’odierna assemblea, con buona pace di mogli e amici non appassionati del pallone.

Una rivoluzione che potrà scontentare qualcuno – facile immaginare le proteste di chi vede messa a repentaglio la tradizione del pranzo di famiglia – ma che nasce da un’esigenza: guadagnare sempre di più dai diritti televisivi, che rappresentano la principale fonte di entrate per le società calcistiche. I soldi del pallone arriveranno sempre più dall’estero (vedere i cinesi all’Inter e ora anche al Milan per credere). E il nostro campionato si adegua, cercando di presentarsi con la migliore offerta televisiva anche per i tifosi stranieri.

L’assemblea della Lega ha deciso anche la data di inizio del prossimo campionato. Il via sarà il 20 agosto, nonostante la richiesta avanzata dalla Federcalcio di un avvio anticipato per venire incontro alle esigenze della Nazionale, impegnata a inizio settembre nella sfida contro la Spagna, decisiva per la qualificazione al Mondiale. “Abbiamo valutato questa possibilità, ma giocare in Italia ad agosto non è proprio nelle nostre corde  – ha spiegato Simonelli – e il 20 è anche la data in cui inizia il campionato spagnolo”.

 

fonte:http://www.ilfattoquotidiano.it

FININVEST-ROSSONERI LUX COMUNICATO UFFICIALE: i dettagli della cessione del Milan

Fininvest ha oggi finalizzato la cessione alla Rossoneri Sport Investment Lux dell’intera
partecipazione, pari al 99,93%, detenuta nell’AC Milan.

La finalizzazione odierna dà piena esecuzione al contratto di compravendita firmato
dall’amministratore delegato di Fininvest, Danilo Pellegrino, e da David Han Li,
rappresentante di Rossoneri Sport Investment Lux, il 5 agosto 2016 e rinnovato il 24
marzo scorso.

Gli estremi dell’accordo sono quelli resi noti a suo tempo e prevedono una valutazione
complessiva dell’AC Milan pari a 740 milioni di Euro, comprensivi di una situazione
debitoria stimata al 30 giugno 2016, come da intese fra le parti, in circa 220 milioni di
Euro. A quanto incassato da Fininvest si aggiungono 90 milioni di Euro a titolo di rimborso
dei versamenti in conto capitale eseguiti dalla stessa Fininvest a favore del Milan dal 1°
luglio 2016 ad oggi.

Gli acquirenti hanno confermato l’impegno a compiere importanti interventi di
ricapitalizzazione e rafforzamento patrimoniale e finanziario di AC Milan.
Nella giornata di domani, venerdì 14 aprile, l’Assemblea dei Soci dell’AC Milan riunita in
prima convocazione provvederà, fra l’altro, a deliberare in ordine alla nomina dei nuovi
organi sociali della società.

Rossoneri Sport Investment Lux si è avvalsa di Rothschild & Co. come advisor per gli
aspetti finanziari e degli Studi Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners e Gattai, Minoli,
Agostinelli & Partners per gli aspetti legali. Fininvest è stata assistita da Lazard e dallo
studio Chiomenti rispettivamente per gli aspetti finanziari e per quelli legali.
Milano, 13 aprile 2017

Fonte: Milanews.it