Quinews Radio Bruno Toscana

Serie D

Grosseto, ancora stadio chiuso salta l'incontro con la Lavagnese come il derby con il Gavorrano della settimana precedente

Stadio Zecchini ancora chiusoi e per il Grosseto si profila un nuovo 0-3 a tavolino, che sarà sancito sul prossimo C.U. La squadra maremmana e i rivali della la Lavagnese, si sono trovati all'esterno dello stadio assieme alla terna arbitrale, che ha atteso le 15.15 e poi ha dichiarato non disputata la partita. Si è verificata la stessa situazione di tre settimane fa, quando saltò il derby tra i grifoni e il Gavorrano. Fonte: Almanacco Calcio Toscano

Una storica società come l'Aquila Montevarchi ritorna in serie D

15 punti di vantaggio a 4 giornate dalla fine. Dopo la partita contro la Fortis Juventus l'Aquila Montevarchi ritorna in una categoria consona alla sua storia. Uno dei club più antichi d'Italia e di Toscana, fondato nel 1902 (tanto per fare un esempio la Fiorentina attuale è nata nel 1926) e che gioca le sue gare interne al mitico stadio "Brilli-Peri", è risorta dopo anni bui, la cancellazione in pratica dal calcio, la ripartenza faticosa dalla seconda categoria. Se la Sangiovannese si salverà ritornerà intanto il derby con il Marzocco, in attesa di quello con l'Arezzo. In serie C negli anni '80 e '90, tra C1 e C2 e primi anni 2000, poi purtroppo le difficoltà. Ora l'Aquila ritorna a volare.  

Si conferma il Gavorrano, la Massese continua a Vincere. In Eccellenza vittoria importante per la Cuoiopelli

In Serie D Girone D lo Scandicci cade per 4-1 in casa contro la seconda Imolese. S.Donato Tavarnelle batte con lo stesso risultato della frase precedente il Castelvetro, la squadra toscana si issa a quota 37. Sempre più ultimo il Poggibonsi a quota, per 0-2 contro la Pianese.

In Serie D Girone E il Gavorrano stacca la seconda Massese  di 7 punti grazie alla vittoria per 2-1 sulla Fezzanese. Con il pareggio per 0-0 del Montecatini contro la terza Savona, la squadra toscana entra nell'ultima posizione della zona Play Off. Vittoria importantissima quella del Ponsacco che batte 1-0 grazie al goal all'89' di Gomes lo Sporting Recco, la squadra ponsacchina si issa a quota 37 punti.

Nel Girone A dell'Eccellenza Seravezza si conferma in prima posizione grazie alla vittoria interna per 2-1 sulla Larcianese. Non demorde il Roselle che però impatta in casa 0-0 contro l'Atletico Piombino. Esce la Cuoiopelli dalla zona Play Out grazie alla vittoria per 2-0 sul Pontebuggianese, la squadra conciaria di Santacroce sale a quota 30 punti. risultato roboante quello tra Cenaia e Marina La Portuale, finisce 6-0.

Nel Girone B dell'Eccellenza la prima Aquila Montevarchi non va oltre l' 1-1 contro la terza Zenith Audax. Pareggio importante quello del Porta Romana che sale a 28 punti, ad un punto dalla zona play out; la squadra di Firenze pareggia 2-2 contro la seconda Bucinese. Sabato vittoria importante per 3-0 sulla Castiglionese da parte del Foiano, partita terminata 3-0.

Comunicato Fc Grosseto: “Ringraziamo la Massese per averci messo a disposizione la seconda maglia”

Grosseto. Sul sito ufficiale dell’Fc Grosseto, tornato operativo (con immissione di nuovi comunicati), la società Fc Grosseto ringrazia la Massese per aver messo a disposizione le seconde maglia per giocare domani.

 

 

“Ringraziamo la Massese per la disponibilità e la comprensione dimostrata. Infatti , la Massese ha messo a disposizione la sua seconda maglia per far disputare comunque la gara in programma domani alla nostra squadra. Ricordiamo che il nostro materiale tecnico si trova risposto nei magazzini dello Stadio Zecchini e non ci è possibile riprenderlo. Abbiamo ricevuto l’altro ieri una comunicazione del Comune di Grosseto dove viene chiesto un preavviso di almeno cinque giorni per ritirare i nostri beni. Il comune di Grosseto, non sappiamo se volontariamente, fa finta di non ricordare che abbiamo una partita di campionato da disputare. Questa è la situazione. Continua la caccia alle streghe, capeggiata da un comune che dovrebbe avere a cuore le sorti del calcio grossetano e che ha volutamente posto in essere una guerra personale nei confronti della nostra società per poche migliaia di euro. Ma questo non ci debilita. Ripetiamo a tutti che ora c’è la nostra società punto. Due anni fa c’era il nulla. Il vostro sindaco non ha alternative calcistiche. Il territorio non ha alternative. Ora l’obiettivo è di finire il campionato. Basta intralci, minacce e valdalismi. Basta promesse non mantenute come la convenzione quinquennale che non è stata mai data sebbene le promesse della politica e che non ha reso possibile il ripescaggio in lega pro. Abbiamo risollevato le vostre sorti solo perché era stata promessa tale convenzione. Non abbiamo fatto il ripescaggio a causa delle promesse non mantenute.
Ora ci cacciate. Giusto comportamento. Se ci sono ancora tifosi, questi sostegnano la squadra. Dobbiamo concentrarci su una importante partita.
FC Grosseto”

Fonte:Grossetosport

Il Grosseto torna ad allenarsi stamani mattina e domenica dovrebbe essere in campo a Massa

Grosseto. Dopo l’allenamento di ieri pomeriggio svolto sul campo di Alberese, pare grazie anche all’intervento dell’AIAC, stamani mattina i biancorossi torneranno nuovamente al “Francioli” per la rifinitura in vista del match di domenica contro la Massese.

Sembra infatti che i biancorossi scenderanno in campo domenica in quel di Massa contro la locale formazione della Massese.
Un segnale che quindi la società vuol dare dopo lo stop di domenica scorsa.

A l'Aquila dimissioni di Massimo Morgia dopo l'allontanamento del diesse Battisti

Che le cose non filassero per il verso giusto nel capoluogo abruzzese era chiaro già da un paio di settimane, ma fra martedì e ieri ne è arrivata la conferma.

L’Aquila, attualmente al quinto posto nel girone G di Serie D, ha comunicato nella giornata di martedì l’allontanamento di Alessandro Battisti. Il DS era stato il fautore e l’ispiratore, in estate, della pianificazione tecnica.

Naturalmente la scelta non è stata digerita en passant.

L’allenatore Massimo Morgia, che da Battisti fu fortemente voluto, ha annunciato il giorno dopo le sue dimisioni da allenatore, conginutamente a quelle dello staff tecnico.

Per L’Aquila, dall’entusiasmo post vittoria col Rieti, datato ormai un mese, un tuffo nel buio più totale. Con una sola consapevolezza: il rendimento dell’ultimo mese, che recita quattro pareggi ed una sola vittoria, non è adeguato ad una squadra di vertice.

Sembra chiaro che, alla base di questa situazione, vi siano divergenze fra le diverse anime della dirigenza.

Non si potrebbe spiegare altrimenti la scelta di Massimo Morgia, uno a cui le sfide sono sempre piaciute, ma che d’altra parte si era legato al progetto-L’Aquila grazie al rapporto con Battisti.

L’Aquila ora sembra intenzionata a ingaggiare Pierfrancesco Battistini come allenatore. Un proflino giovane (è un ’71) ma già temprato da molti campionati di D e C2, fra cui quelli vinti alla guida del Perugia fra il 2010 e il 2012.

Il nome di Battistini sembra ormai associato alla panchina del “Gran Sasso d’Italia”, una cosa però è certa: Battistini dovrà guidare una squadra alla quale sono stati congelati i rimborsi.

Una decisione che i dirigenti reputano sia stimolante, ma che potrebbe produrre effetti collaterali gravemente sgraditi.

Fonte: sportinoro.com