Quinews Radio Bruno Toscana

Empoli FC

Ufficiale lo scambio Gemignani-Polvani fra Empoli e Spal

Potevano essere tre le operazioni sull’asse Empoli-Ferrara ed invece saranno soltanto due, o per meglio dire una soltanto. Si, infatti estensi ed azzurri hanno unificato l’operazione per lo scambio dei giocatori Andrea Gemignani e Lorenzo Polvani. Il primo passa dall’Empoli alla Spal, il secondo fa il percorso inverso.

La curiosità è che i due sono stati compagni di squadra nelle ultime due stagioni a Pontedera, giocando ambedue un buon calcio. Gemignani era rientrato alla base, ad Empoli, dopo la fine del prestito mentre Polvani era stato prelevato dalla Spal per rafforzare il proprio pacchetto difensivo, il destino invece ha visto i due cambiare maglia a pochi giorni dalla fine del mercato.

Da quanto arriva le operazioni saranno a titolo definitivo, quindi Andrea Gemignani saluta quella Empoli che lo ha visto crescere nel proprio settore giovanile. Empoli si appresta adesso ad abbracciare Polvani, difensore centrale classe 1994, al quale già da adesso diamo il benvenuto.

Fonte: PIANETAEMPOLI

Blog Alessandro Marinai: A pochi giorni dal via…

Siamo entrati nella settimana che ci porterà all’inizio del campionato di Serie B dopo la traumatica retrocessione della scorsa stagione. Un Empoli profondamente rinnovato e destinato a mutare ancora un po’ da qui alla fine del mese quando si chiuderà, finalmente, il calciomercato. La squadra è tuttavia quasi fatta, all’appello mancano ancora un paio di giocatori e potrebbe succedere qualcosa anche in uscita. Dopo l’ottimo colpo piazzato con l’ingaggio di Caputo sembrava tutto fatto pure per Antenucci, ma nelle ultime ore la pista si è notevolmente raffreddata, pare per decisione dello stesso calciatore che alla fine avrebbe preferito rimanere a Ferrara. Uso il condizionale. E’ d’obbligo quando si parla di mercato dove tutto può cambiare nell’arco di poche ore.

E’ inoltre difficile fare pronostici perchè i dirigenti azzurri non danno molti riferimenti e devo dire che una delle cose che mi piacciono maggiormente di questo nuovo corso è il lavoro sotto traccia degli uomini mercato che parlano poco e vanno dritto sull’obbiettivo come accaduto pure con l’ultimo arrivato Bennacer. E chi se lo aspettava questo arrivo? Classe ’97, centrocampista centrale, arriva a titolo definitivo dall’Arsenal che lo aveva acquistato nel 2015 dall’Arles-Avignon. Praticamente impossibile esprimere un giudizio o una semplice impressione; la fiducia nasce dal fatto che Andrea Butti, avendo lavorato in Inghilterra, sia andato a colpo sicuro.

Faccio un passo indietro e torno sulla punta: la sensazione è che una volta ufficializzato Caputo non ci sia poi stata tanta voglia di prendere anche Antenucci. Forse nel ricercare un determinato profilo ne erano stati individuati due e si è giocato subito su due tavoli preparando la strada per un piano B. In poche parole se non riesco ad arrivare ad uno ho già pronto l’altro mentre se chiudo con uno dei due l’altro lo posso mollare. Un attaccante però arriverà e su questo non sembrano esserci dubbi. Riuscire a mettere le mani su Dionisi sarebbe il top ma appare molto difficile. Non sarebbe quindi da scartare la virata su un calciatore tipo Citro del Trapani, considerando comunque che in organico ci sono Donnarumma e anche Piu sul quale, secondo me, si dovrebbe lavorare per valorizzarlo. Senza dimenticare Levan.

L’ultima amichevole di Parma, nonostante i tanti cambi nella ripresa che hanno un po’ mascherato la forza effettiva delle squadre, ha mostrato un Empoli in crescita rispetto alle precedenti uscite e una squadra che piano piano sta prendendo corpo e confidenza. Ci vorrà ancora del tempo per trovare i giusti equilibri e l’amalgama migliore, almeno una decina di partite di campionato per potersi fare un’idea su quello che potrà fare l’Empoli in questo campionato e per capire quali potrebbero essere gli obbiettivi da inseguire. La società si è mossa molto bene sul mercato andando a prendere giocatori di categoria, affamati per motivi diversi, riuscendo al tempo stesso a cedere senza grossi affanni quei giocatori che figuravano in partenza. Aspettando gli ultimi sviluppi in chiave calciomercato. Poi, come sempre, sarà il campo a parlare. A cominciare da Terni.

E’ giallo Antenucci. Più no che si per l'Empoli

Stamani pareva esserci uno spiraglio (anche qualcosa in più) aperto per l’arrivo dell’attaccante molisano in azzurro. Dalle parole della dirigenza dell’Empoli era arrivato forte e chiaro il desiderio di arrivare al giocatore, nonostante il contrasto con quanto ci arrivava da Ferrara rispetto ad un convinzione di inamovibilità dello stesso Mirco Antennucci.

Le ultimissime ore avevano però portato l’ago della bilancia decisamente dalla parte empolese. Lunghe conversazioni con colleghi e dirigenti spallini e non solo, ci avevano portato ad iniziare un pezzo che avrebbe praticamente decretato l’arrivo del classe 1984. Adesso però sembra tutto nuovamente fermo, tornati a sabato mattina ed a quella volontà di non lasciare Ferrara. Sempre da quanto ricavato in mattinata, le società avevano iniziato il percorso burocratico per arrivare alle firme sui contratti, a dimostrazione che quello spiraglio, quella speranza, era assolutamente viva e realistica.

Sarebbe magari opportuno che lo stesso giocatore (o chi ne cura gli interessi) facesse chiarezza con una dichiarazione diretta, precisa e possibilmente definitiva. Dal canto nostro siamo pronti ad aggiornare la situazione nel momento in cui dovessero esserci novità. In questo momento, come riporta anche Sky Sport, lo spiraglio sembra essersi richiuso.

 Fonte: PIANETAEMPOLI

Ufficiale: El Kaddouri ceduto al Paok Salonicco

Sono serviti un po’di giorni prima di poter arrivare alla chiusura del passaggio ma da oggi ufficialmente Omar El Kaddouri non è più un calciatore dell’Empoli. Il giocatore passa infatti a titolo definito ai greci del Paok di Salonicco. La cessione dovrebbe fruttare 1,3 milioni per gli azzurri, danari che vanno praticamente a riprendere quanto speso nello scorso gennaio. E’ semmai l’alleggerimento dello stipendio (poco meno di un milione) che potrà essere visto come una cosa positiva per le casse azzurre. El Kaddouri saluta dopo sei mesi, arrivato esattamente il 31 gennaio dopo la cessione di Saponara. Con la maglia azzurra ha collezionato 15 presenze ufficiali condite da tre gol. Da dire che Omar ha affrontato con grande professionalità questo periodo estivo ad Empoli, tanto che ad un certo punto si è forse anche sperato in una sua permanenza che invece, come da copione, non c’è stata.

FONTE: PIANETAEMPOLI.IT 

Antenucci rimane alla Spal, diventa Dionisi il nuovo obiettivo dell'Empoli?

Mirco Antenucci avrebbe fatto la sua scelta che sarebbe quella di proseguire l’avventura in quel di Ferrara ed in quella serie A che mai lo ha visto veramente protagonista. L’arrivo di Borriello ai biancoazzurri non va quindi ad inficiare sull’attaccante di Termoli che continuerà a giocare per gli estensi. Discorso quindi chiuso con buona pace di tutti e sogno che stavolta non è diventato realtà per il club empolese. 

L’Empoli però fa sul serio e se un top player (per la categoria) sfuma, si cerca di andare immediatamente su un altro elemento di pari valore. Il discorso legato ad Antenucci (per il quale c’era stata una seria e concreta proposta a Spal e giocatore) pare essere definitivamente archiviato con la scelta dello stesso attaccante di rimanere in seno all’attuale formazione. Federico Dionisi è allora il nome nuovo che circola. Da Frosinone, dove attualmente Dionisi sta giocando, arriva una parziale conferma ad un approccio che i due club avrebbero avuto proprio sul trentenne attaccante laziale. Una proposta molto simile a quella che sarebbe stata fatta ad Antenucci e che, più per il giocatore che per la formazione ciociara, si avvicina a quella fatta a Caputo. L’Empoli sta guardando nella parte alta della passata classifica marcatori di B dove Dionisi ha fatto un gol in meno (17) di Caputo ed Antenucci (18 a testa), volendo quindi mettere a disposizione del mister un giocatore che sia tutt’altro che una scommessa. Classe 1987, Dionisi è sotto contratto con il Frosinone fino al 2021, ma a differenza di Ciofani la società canarina sarebbe più aperta ad un discorso di mercato. Arrivato dal Livorno nel 2014, la punta di Rieti ha vestito anche le maglie di Celano, Salernitana ed Olhanense. 

Fonte: PIANETAEMPOLI