Quinews Radio Bruno Toscana

Empoli FC

Mister Vivarini le sue prime parole

Mister Vivarini ed il dg Butti si sono presentati: “A Empoli con entusiasmo”

Una conferenza congiunta per presentarsi al popolo azzurro. Il neo dg Andrea Butti e il nuovo allenatore Vincenzo Vivarini hanno parlato quest’oggi, sviscerando le loro emozioni all’inizio di questa importante stagione.

Il dg Butti ha espresso tutta la sua soddisfazione per essere approdato a Empoli: “Sono stato impressionato positivamente dal presidente e mi faceva piacere affrontare questa sfida perché non ho mai lavorato in B in Italia. Quando è arrivata questa proposta seria mi è sembrato naturale aderire a questo progetto e ho fatto cadere le altre opzioni”. “Il mio compito riguarderà il supporto all’allenatore sul campo e di crescita di tutto il gruppo” – ha continuato il dg – “l’obiettivo è quello di lavorare nella direzione giusta e ridare vita a quelle gestioni precedenti, che hanno fatto conoscere l’ambiente Empoli a tutti”.

Della stessa idea il nuovo mister, che arriva da un’annata particolare e poco fortunata a Latina. “Ogni allenatore ambisce a migliorarsi di anno in anno e misurarsi in questa piazza è un gran bel banco di prova. Qui a Empoli trovo questo, per me c’è da trovare il meglio di me e cercavo una piazza dove si può lavorare bene. Empoli per me rappresenta l’ideale, perché trovo una piazza interessante e gente competente”. Vivarini ha continuato: “Certamente ho dei punti di riferimento importanti, come ad esempio Sarri e Giampaolo, visto che  abbiamo la stessa filosofia. Difesa a tre? L’idea è iniziale è quella, anche se un allenatore deve essere bravo a utilizzare i calciatori a sua disposizione. L’obiettivi principale sarà quello di riportare la gente alo stadio, i nostri tifosi sono importantissimi per noi”.

Tra poco potrete assistere all’intera conferenza sulle nostre pagine.

fonte :pianetaempoli

Lamberto Zauli per la panchina della Primavera dell'Empoli?

Un ex tecnico di Lega Pro per la panchina dell'Empoli Primavera. I toscani avrebbero messo gli occhi su Lamberto Zauli, ex allenatore di Teramo, Reggiana e Santarcangelo.

Fonte: Tuttolegapro

L'Empoli ha scelto il nuovo Dg, è Andrea Butti. Ufficiale anche Vivarini in panchina

Adesso è ufficiale Andrea Butti è il nuovo direttore DG dell'Empoli, la società ha ufficializzato oggi sui propri profili attraverso il seguente comunicato.

´Empoli FC comunica che Andrea Butti è il nuovo Direttore Generale dell´Empoli.
Il nuovo direttore è già operativo da oggi e ha sottoscritto un contratto pluriennale.
Questa, in breve, la sua carriera, svolta per la maggior parte dei suoi anni nell´Internazionale F.C. dove lavora dal 2001 al 2013 ricoprendo prima il ruolo di addetto stampa e poi quello di team manager nella gestione Mourinho che si conclude con lo storico triplete del 2010.
Nel 2013 passa al Monaco dove rimarrà fino al 2016. Nel piccolo principato svolge il ruolo di direttore organizzativo al fianco di Claudio Ranieri.
Al termine dell´esperienza in Ligue 1 si trasferisce in Inghilterra, al Wolverhampton.
Butti ha inoltre lavorato con la Uefa durante gli Europei di Austria e Svizzera del 2008.
 
 
Stesso discorso per il tecnico in panchina, già da giorni era ufficioso il nome di Vivarini ed adesso è ufficiale.Vivarini ha firmato un contratto di un anno e con se porterà il secondo Zambardi, che sarà anche allenatore dei portieri, ed il preparatore atletico Dal Fosco. Vivarini sta già lavorando per la prossima stagione ed incontrerà il gruppo nel giorno del raduno che dovrebbe essere intorno al 10 luglio.

Maccarone rifiuta la Pistoiese e spera ancora nella chiamata dell'Empoli

L’incertezza che sta vivendo la società, alle prese con un direttore generale ancora da ingaggiare e con allenatore ancora da ufficializzare (Vivarini ha firmato il contratto), sta naturalmente investendo anche i giocatori azzurri. Soprattutto quelli che hanno il contratto in scadenza e che necessitano di un incontro per sbrogliare, nel bene o nel male, la loro situazione.

Uno dei calciatori che sta vivendo questa situazione è Massimo Maccarone. Il capitano, classe ’79, è finito sul banco degli imputati in generale per la sua stagione e in particolare per l’ultima, nefasta partita di Palermo. Per lui sembra, tutt’oggi, difficile vedere un futuro a Empoli. Così alcune squadre hanno cominciato a sondare il terreno riguardo a un suo ingaggio. In particolar modo sono il Novara e il Prato le due società maggiormente all’erta nel caso in cui Maccarone non continui la sua carriera in azzurro. Coi piemontesi l’attaccante non ha mai giocato, ma Novara è casa sua, essendo originario proprio di quelle parti; a Prato invece Maccarone ha cominciato la sua carriera ed è molto stimato e la situazione potrebbe avere anche positività logistiche. Nel frattempo il Gladiatore ha rifiutato le avances della Pistoiese, forse perché troppo legato a Prato (figura nella Hall of Fame dei lanieri) per poter accettare la corte della squadra rivale.

La situazione è ingarbugliata, anche perché prima della scorsa stagione sembrava scontata la permanenza di Maccarone, come giocatore o come dirigente dell’Empoli. Oggi molte certezze stanno cadendo e non è escluso che il futuro di Massimo sia lontano dalla società che lo ha visto realizzare il record di gol in A. Segnali, da parte della proprietà, non ce ne sono stati e il capitano azzurro rimane nel limbo di chi non sa il suo destino.

Fonte: PianetaEmpoli