Quinews Radio Bruno Toscana

Empoli FC

Un Empoli concreto porta a casa tre punti fondamentali: 1-0 all’Udinese

Gara non spettacolare ma Levan concretizza la miglior palla dell’incontro e l’Empoli supera l’Udinese. Tre punti guadagnati nei confronti della nulla concorrenza e adesso la salvezza è davvero alla portata.

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Laurini (55′ Veseli); Bellusci; Costa; Pasqual; Krunic; Buchel; Croce; Pucciarelli (71′ Tello); Maccarone (78′ Thiam); Mchedlidze.

A Disp: Pelagotti; Pugliesi; Dimarco; Jose Mauri; Pereira; Marilungo.

Allenatore: Giovanni Martusciello.

UDINESE (4-3-3): Karnezis; Faraoni; Danilo; Felipe; Samir; Fofana; Halfredsson (62′ Kums); Jankto (84′ Matos); De Paul; Zapata (55′ Perica); Thereau.

A Disp: Scuffet; Persian; Agella; Adnan; Heuratux; Evangelista; Balic; Ewandro.

Allenatore: Luigi Del Neri

ARBITRO: Sig. Russo di Nola (NA).  Assistenti: Vuoto/Rossi.  Di porta: Giacomelli/Di Martino

AMMONITI: 25′ Jankto (U); 32′ Hallfredsson (U); 39′ Bellusci (E); 44′ Pasqual (E); 47′ Costa (E); 63′ Samir (U); 77′ Tello (E); 86′ Kums (U)

 

Una gara che non verrà certo ricordata dagli eset del bel calcio ma che sicuramente potrebbe essere la svolta della stagione. Gli azzurri con una prestazione tutt’altro che da stropicciarsi gli occhi superano l’Udinese grazie ad un gol di Mchedlidze e guadagnano altri tre punti sulla concorrenza che anche oggi resta al palo.  Il vento fin da subito spira forte sul Castellani per in una gara in cui l’Empoli si presenta davanti con Pucciarelli a fare il trequartista per via di un problema a Saponara e con Maccarone a riprendersi la magia da titolare. Gara che stenta nel suo avvio anche se i friulani trovano un angolo dopo pochi minuti, pareggiato poi dagli azzurri al settimo. Il primo squillo di tromba arriva al ventesimo con Levan che ben servito da Krunic la mette di poco sopra la traversa. Una gara che scorre senza nessuna emozione fino al minuto 33 quando Jankto con un grande tiro al volo fa volare Skorupski per una bella parata plastica. Il primo tempo è pero’ davvero tutto li con le radioline che rassicurano. La ripresa si apre sulla falsa riga del primo tempo con i friulani a spingere di più e gli azzurri anche se al 13’ c’è un episodio molto dubbio con Hallfredsson che commette fallo su Pucciarelli, l’arbitro mette mano al taschino ma l’islandese è già ammonito e Russo ci ripensa. Solita girandola di cambi nella fase centrale della seconda frazione, gara che rimane bruttina con Maccarone che ci prova alla mezzora ma scivola prima di poter tirare e da terra trova l’opposizione di un difensore. La svolta è all’82 minuto quando parte dalla destra un perfetto cross di Veseli che Levan incorna mettendo la sfera alle spalle di Karnezis e regalando tre punti davvero fondamentali visti anche i risultati dagli altri campi. A Crotone adesso gli azzurri potrebbero davvero chiudere la pratica.

Fonte: Pianetaempoli

Mister Martusciello in conferenza stampa alla vigilia di Empoli-Udinese

La conferenza stampa odierna del mister dell'Empoli Martusciello, alla vigilia della gara di domani al Castellani contro l'Udinese, diretta su Radio Bruno (sia in fm sia sulle piattaforme digitali app e sito )

Il video è realizzato dall'ufficio stampa Empoli fc, che ringraziamo per la collaborazione

Maccarone conferma nessuna offerta dalla Cina

“Se fosse vero, sarei già la.” Queste le parole dette con un sorriso a trentasei denti dal capitano azzurro prima della seduta di allenamento circa l’indiscrezione battuta questa mattina dalla GdS su un’offerta che gli sarebbe arrivata dalla Cina.

Notizia che quindi non trova conferma, già i nostri dubbi erano stati palesati, e che chiude quindi in maniera ironica ad una situazione che non dovremmo nemmeno aver paura di affrontare con “Il Gladiatore” che nel suo futuro ha soltanto l’azzurro empolese.(pianetaempoli.it)

Vincent Laurini: “Non siamo ancora salvi. Stare uniti e lavorare sino alla fine”

Vincent Laurini si presenta in sala stampa col piglio di chi sa di avere un credito con la sfortuna (che lo ha tormentato negli ultimi tempi) ma che di questo non se ne fa un alibi ma un motivo per rinnovare la sua grinta, la sua determinazione, la sua voglia di stare in campo e di dare una mano ai compagni.

“Sono stato fuori due mesi per un problema muscolare e problemi simili mi hanno tormentato negli ultimi due anni. Ora spero di esseremi buttato tutto alle spalle e di poter essere utile alla squadra. Gli infortuni fanno parte di questo mestiere, l’importante per me è stato non farmi abbattere ma continuare sempre a lavorare con impegno e deteminazione. Mi hanno però insegnato che nel calcio, a questi livelli, bisogna stare attenti a tutto. Abbiamo iniziato il 2007 negl migliore dei modi: una vittoria col Palermo ed un pareggio a Genova con la Samp, una buona squadra, molto ostica da affrontare, con la quale abbiamo disputato un’ottima gara. La difesa sta andando bene, anche se ci sono alcune cose da sistemare sulle quali dobbiamo lavorare perché, per una squadra che lotta per la salvezza, il reparto difensivo è molto importante. Abbiamo avuto un periodo complicato tra ottobre e novembre ma il gruppo ha reagito bene, non si è disunito. Non dobbiano ascoltare nessuno e stare uniti tra noi,  è fondamentale. Con la Samp abbiamo giocato più liberi di testa perché quando fai risultati questo aiuta e noi venivamo dalla vittoria importantissima col Palermo. Guai però a ritenere che la missione salvezza è compiuta. Mancano ancora tante giornate da qui alla fine del Campionato e  tutto è possibile; non dobbiamo distrarci perché si fa presto a tornare nella “zona rossa”. Con l’Udinese sarà una gara difficile perché è una squadra aggressiva che “sporca” il gioco e che davanti ha due punte, Thereau e Zapata, che cercheranno in tutti i modi di crearci delle difficoltà. La prossima gara con l’Udinese e la successiva a Verona con il Chievo sono due gare che possono dare uns svolta significativa alla nostra stagione anche se, ripeto, dobbiamo stare sempre attenti e lottare fino a quando la salvezza sarà acquisita”(FONTE: PIANETA EMPOLI)

Di seguito il video della conferenza stampa :

 

 

Mario Giuffredi (ag. Grassi): “L’Atalanta vorrebbe tenere il giocatore”.Si apre uno spiraglio per El Kaddouri

Potrebbe essere tornata in salita la strada che porta ad Alberto Grassi, in quella che ormai (comunque vada) è diventata la telenovela d’inverno. Questo almeno a sentir le parole di Mario Giuffredi, agente del giocatore che si è già schierato dalla parte dell’Empoli e che, cosi come il Napoli, vorrebbe portare il suo assistito in Toscana. Queste le sue parole proprio ad una radio partenopea:
“Sono a Bergamo proprio per capire meglio e da vicino la situazione che sta ruotando intorno a Grassi, in giornata sapremo come andranno le cose, spero in forma definitiva. L’Atalanta ha grande stima del giocatore, vogliono tenerlo perché pensano di dargli uno spazio importante di qui alla fine della stagione, hanno tre giocatori per due posti ed Alberto potrebbe averne uno. Aspettiamo ancora un po' prima di dire che non andrà ad Empoli, loro attendono con grande pazienza ma dobbiamo capire cosa è meglio per il giocatore. Ascoltiamo anche l’Atalanta che è il club che l’ha cresciuto e che lo ha non per caso.”
Dopo i segnali di avvicinamento delle giornate passate, questa ha il sapore di una brusca frenata. Il mercato spesso racconta il contrario di quello che si è detto un attimo prima ma a questo punto entra in gioco anche la nostra società che non avrà più tempo da “perdere” e veramente entro stasera la fumata dovrebbe avere un colore ben preciso.

 

Si apre uno spiraglio per El Kaddouri

El Kaddouri rientra negli obbiettivi azzurri e qualcosa potrebbe essersi mosso intorno alla sua situazione.

Si torna a parlare del trequartista marocchino Omar El Kaddouri, attualmente impegnato nella Coppa d’Africa, perché ieri a Milano potrebbe essersi aperto uno spiraglio per poterlo vedere vestito dei nostri colori. Vi avevamo già raccontato di come l’interesse verso il giocatore era stato sdoganato dal Presidente Corsi, il quale aveva pero’ anche sottolineato di come fosse difficile parlare con l’entourage del giocatore che non pareva molto propenso nel vedere Empoli nel suo futuro ma preferendo una situazione estera. 

Il giocatore è a scadenza e per questo anche il Napoli sta cercando di affrettare le cose evidenziando (questo ce lo confermano proprio da Napoli) che l’Empoli sarebbe ad oggi il club in vantaggio. Quello che è da capire è come si possa svolgere la trattativa. Anche oggi i dirigenti azzurri saranno a Milano e, parallelamente ai discorsi per Grassi, ci saranno altri tavoli per capire se questa pista possa essere battuta concretamente o no ed in quali eventuali termini. C’è un cauto ottimismo intorno al possibile affare.

 

Fonte:PianetaEmpoli.it