Quinews Radio Bruno Toscana

Empoli FC

Le parole di mister Vincenzo Vivarini

Cuore Empoli: 1-0 al Carpi. Decide Donnarumma dagli undici metri, l’Empoli gioca bene.

EMPOLI (3-5-2) – 1 Provedel; 2 Simic, 26 Romagnoli, 5 Veseli; 28 Di Lorenzo, 20 Lollo (dal 17′ st 6 Zajc), 10 Bennacer, 8 Krunic, 23 Pasqual; 9 Donnarumma (dal 34′ st 19 Castagnetti), 11 Caputo (dal 46′ st 27 Ninkovic). A disp. 21 Terracciano, 3 Seck, 13 Luperto, 18 Polvani, 25 Zappella, 4 Picchi, 15 Traore, 7 Piu, 17 Jakupovic. All. V. Vivarini

 

CARPI (3-5-2) – 22 Colombi; 4 Sabbione, 23 Brosco, 13 Poli; 25 Pachonik, 5 Verna, 8 Giorico (dal 17′ st 21 Saric), 30 Hraiech (dal 1′ st 28 Belloni), 19 Pasciuti; 29 N’Zola (dal 27′ st 9 Malcore), 10 Mbakogu. A disp. 1 Serraiocco, 12 Brunelli, 2 Vitturini, 20 Bittante, 26 Calapai, 24 M’Baye, 9 Malcore, 15 Yamga, 18 Carletti. All. A. Calabro

Arbitro: Sig. M. Serra di Torino (Pagnotta-Sechi / IV’ Uff.le Marchetti)

Marcatori: 44′ rig. Donnarumma (E).

Note: Angoli Empoli 3 Carpi 6. Ammonito Poli (C) al 44’pt, Di Lorenzo (E) al 33′ st, Pasciuti (C) al 42′ st.  Recupero 1′ pt, 4′ st. Spettatori: 5423.

 

Al Castellani l’Empoli ospita il Carpi di Calabro: gli azzurri recuperano Pasqual, nel Carpi N’Zola-Mbakogu coppia offensiva dal primo minuto. Azzurri in completa tenuta azzurra, Carpi in divisa bianca. Dopo due giorni di pioggia intensa su Empoli riappare il sole, serata fredda, ma buona presenza di pubblico.

PRIMO TEMPO – Terzo minuto azione pericolosa del Carpi, conclusione di Pachonik da dentro l’area di rigore: il destro è strozzato, palla sul fondo di pochissimo, alla destra di Provedel.

La risposta azzurra arriva al minuto 11: punizione dai venticinque metri di Pasqual. È uno schema, palla in area: da dietro sbuca Simic, colpo di testa e palla di poco a lato, sull’angolo opposto con il pallone che cammina lungo la linea di porta.

Dopo un affondo del Carpi con N’Zola sulla sinistra, con la difesa azzurra che libera un po’ in affanno (17′), ed un periodo di gara che vede le due squadre giocare prevalentemente a centrocampo si rivede l’Empoli al 24′: tiro di Simic dai trenta metri, potente ma sul fondo.

Al 25′ ancora Simic protagonista: perfetto cross dalla destra e colpo di testa di Donnarumma che mira l’angolino basso alla destra di Colombi, il portiere degli emiliani si mette in luce con un perentorio colpo di reni che gli permette di arrivare sulla sfera e deviare in angolo.

Alla mezzora la gara si accende: prima il Carpi va vicino al vantaggio con un colpo di testa di Brosco con palla sul fondo, immediata risposta azzurra con Caputo, tiro ad incrociare da destra verso sinistra da posizione angolata pallone alto.

Al 33′ N’Zola con il sinistro dai venticinque metri, di gira e spara in porta, pallone all’angolino, Provedel in una difficile parata devia in angolo a mano aperta.

Al 38′ la replica azzurra: Donnarumma, al termine di una bella azione manovrata da parte della squadra di Vivarini, spara su Colombi a tu per tu con il portiere avversario, bravo se non altro a non tuffarsi ed attendere fino all’ultimo la conclusione del numero nove azzurro.

Le due squadre continuano a sfidarsi a viso aperto, il Carpi cercando la velocità dei due uomini offensivi, l’Empoli con le manovre organizzate. Da una di queste ne scaturisce l’episodio che fa saltare l’equilibrio (44′): la palla arriva a Caputo che dialoga con Donnarumma. Il numero nove penetra in area e spara a botta sicura, il tiro viene ribattuto ma il centravanti azzurro piomba come un falco sul pallone e viene steso da Poli. Per il direttore di gara è rigore e cartellino giallo per il difensore emiliano.

Dagli undici metri Donnarumma trasforma con estrema freddezza: palla a sinistra e portiere che si butta verso l’angolo opposto.

La prima frazione si chiude qui, dopo appena un minuto di recupero.

 

SECONDO TEMPO – Prima occasione della partita è di marca azzurra: ottavo minuto, Donnarumma fa scorrere il pallone sulla sinistra per Caputo; il numero undici azzurro batte in velocità Poli, dal lato corto dell’area di rigore penetra nei quindici metri e da posizione angolatissima impegna Colombi in una deviazione in angolo.

Al 17′ Krunic prova un’azione di sfondamento centrale, al limite va giù: punizione interssante che batte Pasqual, sulla barriera. Prima dell’esecuzione doppio cambio, uno per parte. Sorprende quello dell’Empoli: Zajc al posto di Lollo.

Al 24′ però è il Carpi a divorarsi un gol che sembrava fatto. Zajc, entrato bene in partita, cerca un dribbling di troppo e perde palla sulla trequarti. Mbakogu ne approfitta entra in area e appoggia per N’Zola che a tu per tu con Provedel, pressato alle spalle da Romagnoli, spara alto.

Al 27′ protagonista Caputo con una grande discesa ancora decentrato sulla sinistra, serpentina in area a disorientare un paio di avversari e cross per Donnarumma e Krunic, con difesa ospite che sventa in angolo.

Il canovaccio del match non cambia nemmeno nel quarto d’ora finale anche se con l’uscita di Donnarumma per Castagnetti l’Empoli abbassa il proprio baricentro e si fa schiacciare un po’ troppo dal Carpi che tenta di riacciuffare il risultato. Al 43′ il Castellani si arrabbia per una inspiegabile decisione del direttore di gara: Caputo scatta in posizione regolare e viene letteralmente travolto da Brosco, interrompendo una chiara occasione da rete, non per il signor Serra che capovolge il fallo concedendo la punizione agli ospiti. Un minuto dopo Caouto esce tra gli scroscianti applausi lasciando spazio a Ninkovic che proprio nell’ultimo dei quattro minuti di recupero avrebbe la chance per chiudere il match, ma viene chiuso da ben tre difensori.

Finisce così, 1-0. L’Empoli scopre che anche facendo un gol si può vincere e conquistare tre punti, grazie alla seconda partita su diciotto senza subire reti.

L’unico piccolo neo: mentre il gruppo all’unisono va a prendersi il meritato abbraccio della maratona, Ninkovic si allontana mestamente verso gli spogliatoi, senza voltarsi mai e negando l’invito di chi lo stava esortando a raggiungere i compagni di squadra. 

 

A cura di Gabriele Guastella-www.gabrieleguastella.com

Le parole di mister Vivarini alla vigilia di Empoli-Carpi

Fonte:Empolifootballchannel

Calendario Serie B sotto le Feste: ecco quando gioca l'Empoli

Serie B - In campo giovedì 21 e giovedì 28 dicembre, anziché sabato 23 e 30, è sempre alle ore 20.30. Due anticipi al mercoledì alle ore 20.30. Empoli gioca in casa contro il Brescia giovedì 21, e poi a Perugia il giovedì seguente, ultima del girone di andata e prima della lunga sosta invernale di tre settimane.

Ufficiali anche gli anticipi delle due giornate in questione: mercoledì 20 Venezia-Cremonese e mercoledì 27 Parma-Spezia.

Comunicato ufficiale dell'Empoli sul settore giovanile e sulle nuove mansioni.

L´Empoli FC comunica di aver risolto consensualmente il contratto con il responsabile del settore giovanile Marco Bertelli. La società azzurra ringrazia Bertelli per il lavoro svolto durante questi anni e gli augura i migliori successi sportivi e professionali.

La società azzurra comunica inoltre di aver affidato il ruolo di responsabile del settore giovanile a Luca Cecconi e che Andrea Innocenti assume il ruolo di direttore sportivo del vivaio azzurro con anche il compito di supervisore dell´area scouting.
Innocenti torna in azzurro dopo aver risolto in modo consensuale il rapporto di lavoro con la Pistoiese
"Dal giorno del suo arrivo – dichiara la società Us Pistoiese 1921 - Innocenti ha sempre lavorato con impegno e professionalità per la causa arancione e di questo il nostro club gli rende pieno merito. Nelle settimane scorse l´Empoli FC ha manifestato interesse nei confronti di Innocenti, avendo lo stesso lavorato nei precedenti anni alla gestione, con ottimi risultati, del settore giovanile azzurro. Trattandosi di una società che vanta una tradizione importante nel mondo professionistico e nel calcio giovanile, Us Pistoiese ha ritenuto di non ostacolare la trattativa che si è conclusa con la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro. L´Empoli FC, nella persona del suo presidente sig. Fabrizio Corsi, ha promesso la nascita di una particolare collaborazione tra le due società che potrà consentire il rafforzamento dei già buoni rapporti". 
"Tale opportunità non può che renderci molto soddisfatti perché verrà dato inizio a una stretta collaborazione tra Pistoiese ed Empoli – dice Orazio Ferrari, presidente della Us Pistoiese 1921 -. Resta il rammarico per la consensuale risoluzione anticipata del contratto con l´amico ed esperto Andrea Innocenti. Un particolare in bocca al lupo ad Andrea, un sentito ringraziamento all´amico presidente Fabrizio Corsi". 
"Pistoia mi resterà nel cuore – ha detto Innocenti – perché è stata una piazza in cui mi sono trovato molto bene. Ho avuto un ottimo rapporto fin da subito con la proprietà e tutti i vari collaboratori e mi resterà un bellissimo ricordo di questi mesi. A Pistoia ci sono tutti i presupposti per far crescere il settore giovanile. Garantisco la massima disponibilità a proseguire ed ampliare il rapporto collaborativo tra la mia nuova società e la US Pistoiese, i ragazzi del settore giovanile della Us Pistoiese saranno monitorati dall´Empoli. Faccio un grande augurio ai colori arancioni dalla prima squadra fino ai più piccoli dell´Academy". 
Fabrizio Corsi, presidente dell´Empoli FC, ringrazia fattivamente la dirigenza della US Pistoiese 1921 nella certezza di un rafforzamento della già attuale esistente collaborazione. "La Pistoiese si è mostrata subito disponibile nei nostri confronti e di questo intendo ringraziare pubblicamente la dirigenza – ha sottolineato il presidente azzurro -. I nostri rapporti erano già ottimi e continueranno in questa direzione guardando sia al settore giovanile che alla prima squadra". 



Fonte: Empoli Fc