Quinews Radio Bruno Toscana

Empoli FC

Presentato l´Empoli Fc Esports

L´Empoli Fc entra nel mondo degli sport elettronici. La società azzurra ha infatti dato vita a Empoli Fc Esports, il nuovo team nato dalla collaborazione con Fury Gaming.
"Oggi abbiamo presentato questa nuova partnership – ha dichiarato il responsabile marketing azzurro Gianmarco Lupi - A partire da oggi, i ragazzi di Fury Gaming parteciperanno a tutte le competizioni ufficiali del videogioco FIFA come Empoli FC, indossando i nostri colori e rappresentando la nostra società ad ogni evento Live e online. L´obbiettivo di questa partnership è quello di allargare il nostro bacino di tifosi e di incrementare la nostra brand awareness in un settore ancora poco esplorato e conosciuto ma che negli ultimi anni ha avuto un grandissimo sviluppo. Abbiamo in mente diversi progetti a riguardo: organizzeremo tornei non solo presso il nostro Store Ufficiale, ma anche eventi a tappe in tutta Italia. Avremo anche una pagina sui social network dedicata dove poter seguire il nostro team, scoprire i "segreti del mestiere" attraverso video tutorial oppure auto candidarsi per poter entrare a far parte dell´academy ed un giorno magari rappresentare i nostri colori nei tornei ufficiali. Siamo fra le prime squadre in Italia ad avere un proprio team di videogiocatori professionisti e speriamo che anche altre società di Serie A facciano lo stesso. Chissà che in un futuro non troppo lontano si possa organizzare un vero e proprio Campionato di Serie A virtuale!"
Una partnership che porterà l´Empoli Fc Esports ad indossare il materiale sportivo ufficiale e che aggiunge la società azzurra al novero delle squadre che già hanno deciso di creare un proprio team negli sport elettronici.
"Come Fury Gaming possiamo vantare 7 anni di esperienza nel mondo del net gaming – ha detto Alessandro Ferraro, Presidente Fury Gaming - grazie al quale abbiamo migliorato la gestione e l´innovazione di molti eventi e giocatori con successo. Da parte nostra metteremo la professionalità, la disponibilità e l´esperienza nel settore, un´academy con oltre 100 iscritti nei vari videogiochi e piattaforme, contatti diretti con enti e organizzatori eventi, una community giovane e attiva sui social, la possibilità di organizzare eventi online e offline (lan), talent Scout in tutto il mondo con possibilità di selezionare Players da ogni parte del mondo. Ad oggi, fanno parte del nostro Team Empoli FC già 12 Player tra cui 5 top player e una squadra PRO CLUB (11vs11) che partecipa a numerose competizioni. Guardando al futuro, il nostro scopo sarà quello di portare sempre più giovani nel mondo del net gaming e di sviluppare e diffondere il brand Empoli, partecipando e organizzando tornei e campionati di FIFA. Oltre alla diffusione del brand Empoli in Italia e nel Mondo, il nostro obiettivo sarà quello di sviluppare l´academy di FIFA, dando la possibilità a chiunque ami i colori azzurri e i videogiochi di farne parte per poter crescere e diventare Top Player nel mondo del gaming".
 
Fonte: Empoli Fc

Empoli, spunta il nome di Gabriel per il dopo Skorupski

Uno dei principali nodi da sciogliere a fine stagione sarà certamente quello legato al portiere, soprattutto se come auspicato sarà serie A. Il percorso di Lukasz Skorupksi volgerà al termine con la conclusione di questo campionato, il portiere polacco rientrerà alla Roma che deciderà al meglio ed in autonomia per il suo futuro.

Sicuramente si potrebbe ripartire anche da Alberto Pelagotti, che si è sempre fatto trovare pronto nelle occasioni in cui è stato chiamato in causa per sostituire “Ice Man”, la sensazione pero’ è che se la categoria sia ancora quella massima si voglia andare anche su un altro profilo. Il nome non è certo nuovo, lo si era già chiacchierato proprio due anni fa, quando poi alla fine arrivò proprio Skorupksi. Si tratta di Gabriel Ferreira, classe 1992 di proprietà del Milan ma in prestito fino a giugno al Cagliari.

Il portiere brasiliano, che in Italia si è fatto apprezzare soprattutto con la maglia del Carpi, rientrerà a Milano alla fine di questa stagione ed il Milan sarebbe già alla ricerca di una nuova squadra per un nuovo prestito. Difficile che Gabriel possa rimanere in rossonero anche se dovesse partire Donnarumma ed il portiere è sempre stato un pallino della dirigenza azzurra. Ovviamente ci sarà tempo per poter fare tutti i passi più giusti e magari sondare anche altri profili, di certo pero’ questa sarà una delle priorità di chi sarà chiamato a fare il prossimo mercato.

Fabrizio Corsi: ” Ripartiamo dalla ripresa col Napoli”

Il Presidente azzurro, Fabrizio Corsi, ha parlato questa mattina ai taccuini di Tmw.com parlando della gara persa con il Napoli con uno sguardo al futuro.



“La squadra nel secondo tempo ci ha regalato delle belle soddisfazioni, ripartiamo dalla ripresa. Ma ci sono tanti aspetti sui quali bisognerà riflettere e lavorare. Ad esempio il primo tempo. Abbiamo concesso al Napoli quattro regali. Non uno, ma quattro: errori che fino a un mese e mezzo fa non avremmo mai commesso. Su questo aspetto bisognerà lavorare nei prossimi giorni, ovviamente con Martusciello in panchina. Sarri l’ho visto molto nervoso negli ultimi minuti di gara, guardava sempre l’orologio… Per il resto mi è sembrato il solito Sarri, il suo Napoli con due passaggi arrivava in porta. Una bella squadra da vedere. Noi dobbiamo tornare a fare punti e pensare a noi, abbiamo conquistato un solo punto nelle ultime otto gare, serve invertire la rotta. Alla ripresa del campionato affronteremo altri ex importanti, su tutti Paredes che è un giocatore fortissimo seguitissimo da grandi club europei.”(pianetaempoli.it)

Mister Martusciello nel post con il Napoli

Al termine della gara persa 3-2 in casa contro il Napoli ha parlato il tecnico azzurro, Giovanni Martusciello.

Il mister ha analizzato la sfida di oggi che ha visto gli azzurri sfiorare un’impresa con un secondo tempo di grande intensità.

 

Non basta un grande secondo tempo per evitare la sesta sconfitta consecutiva: 3-2 Napoli

Il Napoli viola per la prima volta nella storia il Castellani. Un primo tempo senza partita, poi nel secondo viene fuori tutto l’orgoglio azzurro con un clamoroso pari sfiorato dai nostri. Purtroppo arriva pero’ la sesta sconfitta consecutiva, non succedeva dal campionato 86-87. Maccarone fa cento gol con la nostra maglia

19′ Insigne; 23′ Mertens; 38′ Insigne (R); 69′ El Kaddouri; 81′ Maccarone (R)

 

 

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Laurini; Bellusci; Costa; Pasqual; Krunic; Diousse (70′ Jose Mauri); Croce (85′ Dimarco); El Kaddouri; Pucciarelli (67′ Maccarone); Thiam.

A Disp: Pelagotti; Pugliesi; Zambelli; Veseli; Barba; Buchel; Zajc;  Marilungo.

Allenatore: Giovanni Martusciello

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj; Albiol; Chiriches; Ghoulam; Allan; Hamsik; Jorginho (61′ Diawara); Callejon; Mertens (82′ Milik); Insigne (76′ Giaccherini).

A Disp: Rafael; Sepe; Koulibaly; Maggio; Maksimovic; Strinic; Rog; Zielinski; Pavoletti.

Allenatore: Maurizio Sarri

ARBITRO: Sig Damato di Barletta.  Assistenti: Valeriani/Pegorin.  Di Porta: Gavillucci/Pezzuto

AMMONITI: 5′ Costa (E); 31′ Jorginho (E); 63′ Diousse (E); 68′ Callejon (N); 74′ Jose Mauri (E); 78′ Hysaj (N): 83′ Albiol (N)

 

Gli azzurri escono sconfitti per la prima volta nella storia dal Napoli in casa propria pero’ i fischi delle ultime settimane si sono trasformati in applausi. Un primo tempo senza storia, poi il Napoli cala alla distanze, gli azzurri ne approfittano e tornano sotto portandosi ad un solo gol di stanza. Da capire quanto del Napoli ci sia stato nel grande secondo tempo azzurro, pero’, al di la di questo l’Empoli ha dato un bel segnale di risveglio, speriamo che le distanze dal Palermo anche stasera siano le stesse. L’Empoli parte in modo aggressivo ma dopo 5’ minuti arriva un rigore per il Napoli, ingenuità di Diousse e Costa non puo’ far altro che mettere giù Mertens. Lo stesso belga si presenta dagli undici metri e Skorupski compie l’ennesimo miracolo parando con il piede il rigore. L’Empoli continua a giocare discretamente non subendo assolutamente la maggior qualità di palleggio degli avversari. Al 19’ arriva pero’ il gol che sblocca la gara, lo segna Insigne da due passi su regalo di Costa che nel tentativo di spazzare di testa un pallone metto questo sui piedi del talentuoso nazionale italiano. Al 23’ il raddoppio degli ospiti con Mertens che si rifà del rigore sbagliato segnando su punizione da 25 meti un gol davvero incredibile. Il Napoli palleggia bene, l’Empoli fatica contro questa qualità ed al 37’ Callejon si presenta in area e viene messo giù da Pasqual per il secondo rigore: Insigne trasforma per il 3-0. Succede poco nei minuti finali della prima frazione che si chiude sotto di tre gol. La ripresa parte con un atteggiamento aggressivo da parte dei nostri, i ritmi sono decisamente più bassi e gli azzurri fanno capolino spesso nella trequarti napoletana sfiorando anche il gol con Thiam al 15’. Il Napoli da l’impressione di non volere arrotondare il punteggio non affondando con cattiveria. Polemico Pucciarelli sul cambio che vede Maccarone al suo posto ma l’episodio importante arriva al 24’ quando El Kaddouri si procura una bella punizione dal limite che trasforma accorciando le distanze. L’Empoli galvanizzato dal gol prova a giocare e a dieci dalla fine Krunic trova un fallo da rigore, si presenta Maccarone davanti a Reina ed è gol, il 2-3 ma soprattutto il centesimo gol del capitano in maglia azzurra. L’Empoli attacca alla ricerca del clamoroso pareggio che non arriva e finisce con la sesta sconfitta di fila.