Quinews Radio Bruno Toscana

Empoli FC

PAREDES IN PRESTITO DALLA ROMA, PER LUI SABATO SARA' COME UN DERBY

In vista di Empoli-Roma di questo sabato 27 Febbraio alle ore 18:00 ha parlato in conferenza stampa il centrocampista argentino Leandro Paredes. Come ben sapete, il calciatore è in prestito all’Empoli dalla Roma e quindi per lui si tratterà di una sorta di derby. Ecco le sue parole:

“Che emozione sarà affrontare la Roma? Sarà una grande emozione per me chiaramente, sono loro che mi hanno portato in Italia. Però al momento sono qui e penso solo all’Empoli e a portare a casa più punti possibili sabato. La forte polemica tra Totti e Spalletti? Non sono la persona più adatta per dire come è andata, non conoscendo nei dettagli la situazione. Francesco è un grande calciatore, credo che il problema sia completamente risolto, quindi bene così. Come si batte la Roma? Loro sono forti, cercheremo di fare il nostro gioco e di fermarla, sarà una gara molto difficile. Speriamo di riuscire a fare il nostro meglio, solo così possiamo pensare di fare bene. Come fare per convincere la Roma a tenermi in futuro? Mancano ancora tante partite, io devo pensare solo a fare bene con la maglia dell’Empoli. Sto imparando tante cose, compresa la fase difensiva nella quale sono un po’ più carente. Devo solo continuare a lavorare con serietà. La posizione di regista? Per me è stata una novità, ma sono contento che il mister mi abbia visto in questa posizione: mi sto trovando bene anche se ho ancora tante cose da mettere a punto. Come sarà la Roma che affronteremo? Sarà chiaramente differente da quella affrontata all’andata, sono in un momento magico visto che hanno vinto ben cinque partite. Dobbiamo restare concentrati al 100%, questo è il punto di partenza. Quanto ho di Riquelme? Per me lui è sempre stato un punto di riferimento, fin da piccolo ne seguivo le gesta ed ho avuto la fortuna anche di giocarci insieme. Ciò mi ha permesso mi crescere come uomo e come calciatore, gli sono grato per quello che mi ha insegnato. Il nervosismo che abbiamo messo in campo nelle ultime partite? Sì, ce ne siamo accorti e dobbiamo cercare di non innervosirci. Abbiamo una buona classifica e l’atteggiamento è importante, cercheremo di non ripetere queste situazioni viste contro il Sassuolo. A cosa deve stare attento l’Empoli? Beh, la Roma è forte in ogni reparto, in attacco sono tecnici e veloci, ma anche nelle altre posizioni sono temibili. Cosa ne penso dell’interesse dei top club nei miei confronti? Fa piacere, ma il mio primo obiettivo è conquistarmi la Roma il prossimo anno. Tutto questo passa da queste partite a Empoli: darò il 1000% per questa maglia, poi si vedrà. La Nazionale? Un sogno, soprattutto per le Olimpiadi. Ma la cosa primaria è fare bene di qui alla fine”.