News on-line dalla Toscana

Ascolta l'ultima edizione del radiogiornale

  

 

  

Eventi e spettacoli Radiobruno
GRANDE SUCCESSO PER TUTTOVELA Stampa
Eventi e spettacoli Radiobruno
Scritto da Benedetta Bolognesi   
Lunedì 04 Maggio 2015 14:19

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Premio Italia per la Vela 2015 festeggia i suoi vincitori.

Concluso il riconoscimento organizzato nellambito del 32° Trofeo Accademia Navale & Città di Livorno.


 

 

Livorno. Il Premio Italia per la Vela ha i suoi nuovi campioni: in una splendida serata dedicata allo sport ed al sociale, ospitata nelle suggestive sale dell’Accademia Navale, alla presenza di numerose autorità militari e civili, si sono infatti svolte le premiazioni che hanno designato i vincitori 2015.

Indetto e organizzato da Tuttovela Yachting Club con il patrocinio dell’Accademia Navale di Livorno, della Marina Militare, della Federazione Italiana Vela e, per quanto riguarda l’assegnazione del premio al miglior restauro di barca d’epoca, la collaborazione dell’Aive, il Premio Italia per la Vela (meglio conosciuto con l’acronimo PIV), ha premiato ancora una volta (in base ai risultati conseguiti nella stagione precedente e dopo una votazione effettuata sul sito www.tuttovela.it Sezione Premio Italia per la Vela) il Miglior Regatante Uomo, la Miglior Regatante Donna, il Miglior Velaio, il Miglior Progetto per la Vela e il Miglior Restauro per la Vela con l’ambito riconoscimento divenuto ormai tradizione del Trofeo Accademia Navale & Città di Livorno.  Molta la soddisfazione da parte degli Organizzatori per il numero di voti totalizzati, in costante aumento rispetto alle precedenti edizioni. 

La cerimonia è iniziata con la consegna dello speciale riconoscimento assegnato a cura dell’AIVE e riservato al Miglior Restauro di Barca d’Epoca: il premio (consegnato dal segretario generale A.I.V.E. Carlo MUSU a Mario Quaranta della Sibma Navale Yacht Designer Srl e a Fabio Tosi titolare del Cantiere Navale dell’Adriatico) è andato Javelin, Dragone Pedersen&Thuesen 1960 armato da Fabio Mangione, perfettamente restaurato (in strettissima collaborazione tra i due Cantieri) seguendo i criteri di classe e l’armamento in configurazione top race condition. 

AddThis Social Bookmark Button
Leggi tutto...
 
VINCI:Presentata la 6a edizione della School Junior Band Festival Stampa
Eventi e spettacoli Radiobruno
Scritto da Redazione   
Lunedì 04 Maggio 2015 13:14


E' stata presentata ufficiale quest'oggi alla stampa la sesta edizione della School Junior Band Festival che si terrà a Vinci (Firenze) nella splendida cornice del teatro comunale.

Giunta alla sesta edizione, quindi ormai un appuntamente facente parte integrazione degli eventi culturali della splendida cittadina del genio Leonardiano, " school Junior Band Festival" ha come obiettivo quello di mantenere vivo il patrimonio culturale della città attraverso una delle arti più importanti, la musica, attraverso l'aggregazione e il coinvolgimento dei tanti giovani non solo del territorio ma anche proveniente dei comuni limitrofi.

Ad organizzare tale iniziativa è la scuola di Fisarmonica di Vinci, l'evento ha il patroncinio del ministero dell'istruzione dell'università e della ricerca, del Consiglio Regionale della Toscana, del Comune di Vinci e Uncem Toscana.

La manifestazione avrà luogo in data 10 maggio con accoglienza delle band giovanili alle ore 9:00 con le esibizioni delle varie scuole che parteciperanno alla giornata, alle 12 il pranzo, poi ci saranno le esibizione delle band partecipanti dalle ore 15:00 fino alle 18:00(termine della manifestazione)

Sopra alcuni scatti della conferenza stampa a cura del nostro inviato Andrea Mastroberti. A breve anche le interviste agli organizzatori e soci della scuola.

Eugenio Fagnoni

 

 

 

Sindaco Torchia

AddThis Social Bookmark Button
 
SERGIO CAPUTO 15 MAGGIO OBIHALL FIRENZE Stampa
Eventi e spettacoli Radiobruno
Scritto da Benedetta Bolognesi   
Lunedì 04 Maggio 2015 08:17

 

 

 

Sergio Caputo ai nostri microfoni!

 

Sergio Caputo in concerto a Firenze

Con il nuovo album di inediti 


SERGIO CAPUTO

Venerdì 15 maggio - ore 21

Obihall – via Fabrizio De André angolo Lungarno Aldo Moro – Firenze


Dopo il trentennale dell’indimenticabile “Un sabato italiano”, Sergio Caputo volta pagina e torna in azione con un nuovo album composto di dieci brani inediti, il primo di questo tipo in 20 anni. Venerdì 15 maggio il cantautore sarà in concerto con la sua band all’Obihall di Firenze.

Il titolo della nuova fatica discografica, “POP JAZZ and LOVE”, svela già molto, sia a livello di stile che a livello di contenuti. Pop-Jazz è lo stile musicale tipico del cantautore, che per trent’anni ha “poppizzato” il jazz, e “jazzato” il pop rimanendo il punto di riferimento comune a due culture musicali diverse. Ma Caputo è anche molto apprezzato per i suoi testi, e per l’uso spericolato della lingua italiana su ritmiche che con l’italiano avrebbero poco da fare. Su “POP JAZZ and LOVE” egli decide invece di sorprendere scrivendo tutto l’album (tranne un brano) in inglese, “la lingua ufficiale mondiale della musica” come precisa l’autore, il quale ha vissuto e fatto musica in USA per ben 12 anni. Già in “Un sabato italiano 30” appariva un brano in inglese (“I love the sky in september”), ma questo album “è venuto fuori tutto così”. Le storie, sempre come suggerisce il titolo, sono storie d’amore, pur raccontate nel modo surreale tipico dell’autore.

LO STILE - Lo stile è, come dice il titolo, pop-jazz. C’è molto ritmo latino, con strutture armoniche tipicamente jazz, ma il tutto è confezionato secondo i sacri crismi del pop. Non mancano sintetizzatori, chitarre distorte, vocals effettati con echo a nastro anni ’50/’60, linee di basso in loop e portate in primo piano.

L’autore compie una fusione fra suoni tipici di un mondo con linee melodiche, sequenze armoniche e ritmi di un altro. Il risultato è un album che - se ascoltato a basso volume - rilassa e suggerisce atmosfere esotiche, mentre se ascoltato ad alto volume è capace di martellare e di far ballare. Jazz, bossa, cha-cha, e perfino reggae (il brano che chiude l’album) come un viaggio che inizia in una metropoli e termina in un’isola caraibica.

AddThis Social Bookmark Button
Leggi tutto...
 
DJ TOSCANO CONOSCIUTO IN TUTTO IL MONDO Stampa
Eventi e spettacoli Radiobruno
Scritto da Mirco Volpi   
Domenica 03 Maggio 2015 02:58

Federico Scavo nato e cresciuto a Fucecchio (Fi) è tra i dj più amati dal tutto il mondo.

Primo successo nel 2002 con "Another  brick in the wall" dei Pink Floyd's uscendo vittorioso con il primo DISCO D ORO con più di 28.000 copie vendute.

Negli anni successivi tanti dj set tanti remix e tante serate in Italia e nel mondo.Poi arrivano altri grandi successi che lo consacrano tra i primi posti come dj e sono i tormentoni "Strumb",come ci racconta lui un Sound allegro con questa semplice Tromba che fa alzare l umore a tutti,anche qua arriva un altro DISCO D 'ORO e una stagione sempre impegnato tra Miami,Dubai, Ibiza. ALtri successi nel cassetto di Scavo, Funky Nassau e Balada,uscita in concomitanza dei mondiali di Calcio in brasile,anche qua successo in tutto il mondo!

Tanti gli amici Dj ma Uscite dalle parole di Bob Sinclair "Federico è un grande amico e nelle mie serate suono sempre i suoi pezzi,sono conivolgenti e fanno esplodere la pista" Bhe,sentir parlare un "Mostro" della consolle come bob,c è solo da essere fieri.

Nel 2014 arriva"Parole Parole" remix di un grande successo di Mina ed anche qui,arrivano subito ovazioni dal mondo della notte,tutti i club la suonano e tutte le persone la cantano!!!!

 Proprio pochi giorni si è svolta una manifestazione internazionale "Dance Award" dove Federico a ricevuto due Premi!!!!! 

 

Radio Bruno,che tra le altre cose lo ha visto crescere nei vari locali della zona augura a Federico un in bocca a lupo e ancora MILIONI DI SUCCESSI!!!!!!!!!!!!! 

AddThis Social Bookmark Button
 
TUTTI UNITI PER CHRISTIAN Stampa
Eventi e spettacoli Radiobruno
Scritto da Benedetta Bolognesi   
Sabato 02 Maggio 2015 13:29

 

 

Giacomo di Sacco coordinatore del progetto di solidarietà

 

Tutti uniti per Christian, la solidarietà cresce e varca i confini nazionali, oltre a quelli di tifo.

Nel giro di pochi giorni il tam tam per aiutare il piccolo pontederese afflitto dalla rarissima Cdkl5 sta portando la storia di Christian in varie parti d'Italia e del mondo.

La famiglia di Christian per alleviare i dolori e le crisi epilettiche deve comprare un olio con degli estratti di cannabis molto costoso (si parla di circa mille euro a barattolo).

Solidarietà a 360 gradi - Il calciatore pisano Diego Fabbrini (ex di Empoli e Udinese, oggi al Birmingham City) ha promesso che farà una donazione. Contributi anche dalla curva della Pistoiese, dalle società del Tuttocuoio e dell'Ascoli e da un giovane pisano che vive in Bulgaria, ma anche all'interno della Piaggio e tra i tifosi di una squadra di Hockey. Raccolte anche in numerosi negozi e nei mercati settimanali.

La raccolta fondi del gruppo Insieme per Christian continuerà fino a domenica 3 maggio alle 18 quando a Fornacette (al negozio Tifo Pisa) ci sarà un aperitivo e la consegna delle donazioni alla famiglia del piccolo.

Anche i tifosi del Pontedera, che da mesi sostengono la famiglia di Christian, stanno continuando la vendita delle sciarpe col nome del bambino.

AddThis Social Bookmark Button
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 220