News on-line dalla Toscana

Ascolta l'ultima edizione del radiogiornale

Serie A
AddThis Social Bookmark Button


PRESENTATE LE NUOVE MAGLIE VIOLA IN P.ZZA S.SPIRITO A FIRENZE Stampa
Serie A
Scritto da Benedetta Bolognesi   
Martedì 07 Luglio 2015 08:12

 

Applausi, rinnovi, salti e qualche mugugno. La presentazione delle nuove maglie griffate Le Coq Sportif davanti ai tifosi (oltre 1500) nello scenario di piazza Santo Spirito ha detto molto del momento attuale della Fiorentina. Zero parole su Salah e un paio di vincitori di serata: Giuseppe Rossi, accompagnato come sempre dal coro «Il fenomeno», che ha parlato dal palco. «Sto bene, non vedo l’ora di partire per il ritiro, mi sono allenato tanto. Spero in una grande stagione personale e di squadra». E Paulo Sousa.

Accolto con il coro «Chi non salta è bianconero» (considerato il passato juventino) e pronto invece a saltellare come un grillo per dimostrare di essere interamente coinvolto nel progetto. Spazio anche per la conferma del rinnovo di Babacar fino al 2019, così come per l’esibizione canora (intonando l’inno viola) dell’ex tennista Yannick Noah, ospite di serata. Stamattina saranno in 33 a partire per il ritiro di Moena (non ci sarà Piccini, che chiuderà con il Betis Siviglia). Mugugni per l’assenza di nuovi acquisti? Qualcuno. Almeno una cinquantina i tifosi che hanno invitato la società a «spendere per vincere».

AddThis Social Bookmark Button
 
Fiorentina, Panerai critica l'Inter Stampa
Serie A
Scritto da Benedetta Bolognesi   
Lunedì 06 Luglio 2015 09:00

 

"Se le società del calcio dovessero rispettare la trasparenza, l'Inter sarebbe già retrocessa. Che soldi sono, di chi, a partire dalle Cayman?".
Così il consigliere della Fiorentina Paolo Panerai, su twitter, ha attaccato la società nerazzurra che da tempo, a suo giudizio, si sarebbe intromessa tra Fiorentina e Salah per portare a Milano l'attaccante egiziano quando quest'ultimo era già in trattativa con la società viola.

AddThis Social Bookmark Button
 
FIRENZE ATTENDE ANDREA DELLA VALLE NON PARLA ALLA STAMPA DA MAGGIO Stampa
Serie A
Scritto da Benedetta Bolognesi   
Lunedì 06 Luglio 2015 08:25

 

 

Alcune parole volanti dopo aver incontrato l’entourage di Salah a Milano professando ottimismo (poi caduto nel nulla) e nient’altro. La viva voce di Andrea Della Valle non la si sente dal 18 maggio scorso. 48 giorni, 1152 ore di totale silenzio se non tramite comunicati. Nel mezzo un esonero, l’arrivo di un nuovo allenatore e la vicenda Salah. Ma soprattutto una nuova stagione alle porte che forse è ciò che veramente più preoccupa la piazza gigliata. Fin qui nessuna risposta
La visita nel giorno della deadline di Salah, poi sfociata il giorno successivo con il duro comunicato in cui si annunciava il ricorso a vie legali, l’ultima tocca e fuga in città del patron viola. E lì dovevano arrivare le sue parole. Indispensabili. Ma bocche cucite. Meglio non parlare in quel momento di così tanta rabbia per non rischiare di peggiorare una situazione a dir poco delicata. Parlerà a Moena ADV. Il ritiro ormai è alle porte e le questioni da chiarire sono tante. Firenze attende risposte. E non tanto su Salah perché ormai come siano andate le cose lo abbiamo capito. Ma sul futuro. Che è ciò che maggiormente preme ad un popolo che a trovare entusiasmo in questo momento fa veramente fatica. Le prime linee guida sono state tracciate con gli uomini mercato e lo stesso Paulo Sousa nel corso della sua giornata fiorentina di giovedì. Firenze attende.

AddThis Social Bookmark Button
 
SALAH SITUAZIONI DISCORDANTI Stampa
Serie A
Scritto da Benedetta Bolognesi   
Venerdì 03 Luglio 2015 07:58

 

 

Mohamed Salah è un giocatore della Fiorentina: questo vuole affermare la società viola depositando in Lega l’accordo stipulato con il Chelsea per il prestito oneroso (poco più di un milione di euro) del talento egiziano per la stagione 2015-16. Il club dei Della Valle potrà acquistare tutto il cartellino dell’attaccante entro il 31 dicembre per 18 milioni. Nel contratto c’è anche la firma di accettazione di Salah. Non c’è traccia, invece, dell’impegno scritto voluto dal calciatore nel gennaio scorso, al momento del trasferimento a Firenze. Niente di strano. Il documento supplementare, fa parte, infatti, di un accordo privato che consentirebbe a Mohamed di rifiutare il prolungamento in viola. Un’intesa che i legali della famiglia Della Valle non considerano valida e che, comunque, ritengono scaduta visto che non è stata esercitata entro il 30 giugno. Il documento è una dichiarazione unilaterale della Fiorentina destinata a garantire a Salah il diritto di scelta a prescindere da qualsiasi altra pattuizione tra Chelsea e Fiorentina. In sostanza, all’atto della firma del suo contratto di lavoro, il giocatore si garantirebbe l’ultima parola a prescindere dalla volontà dei due club. I dirigenti viola ieri sera hanno inviato una raccomandata a Mohamed per ricordargli che dovrà presentarsi a Firenze il 13 luglio per le visite mediche e il ritiro a Moena. Così riporta la Gazzetta Dello Sport.

AddThis Social Bookmark Button
Leggi tutto...
 
OGGI GIORNO DI SALAH Stampa
Serie A
Scritto da Benedetta Bolognesi   
Giovedì 02 Luglio 2015 08:38

 

OGGI basteranno pochi minuti. Il tempo di una telefonata. Che in questo caso – prendendo in prestito il tormentone di uno storico spot pubblicitario – servirà per allungare la vita in viola di Mohamed Salah. Una telefonata, insomma, per allungare il contratto che lega l’egiziano alla Fiorentina. E magari, nel corso della stessa, per ringraziare Andrea Della Valle che ieri ha deciso di affrontare in prima persona la vicenda mettendo sul piatto dell’attaccante una proposta choc.
Nuovo rialzo all’offerta economica (da 2,8 milioni a stagione a 3 più bonus per il prossimo anno e i tre successivi nel caso nel giugno 2016 si arrivasse al riscatto dal Chelsea) per il più classico del prendere o lasciare. A un patto, assolutamente rigido: stamani Salah deve prendere il telefono e chiamare Andrea Della Valle per annunciargli la sua decisione.

«L’INCONTRO è stato positivo», ha ammesso ADV un attimo dopo la chiusura del lungo faccia a faccia con i manager del giocatore.
«La risposta definitiva – ha aggiunto il patron – arriverà domani mattina (stamani ndr). Siamo andati incontro alle sue esigenze. Sono sincero, sì, sono ottimista. Se abbiamo alzato l’offerta a 2,8 milioni di euro? Sì, abbiamo offerto di più».
Della Valle ci crede, insomma. Ci crede, eccome ed è pronto, dopo lo sforzo economico annunciato ieri, ad abbracciare la conferma di Salah come il colpo da novanta della sua Fiorentina.
Già, ma la risposta arriverà soltanto stamani. E se la nottata dovesse portare all’egiziano un altro tipo di consiglio?

LA FIORENTINA, è ovvio, mette in conto anche questo scenario (ovvero quello del no), mentre non tollererà eventuali altri rinvii o nuove richieste di tempo del giocatore. Insomma, oggi sarà il giorno del dentro o fuori, mentre se Salah dovesse prendersi altro tempo, Della Valle riposizionerà la proposta economica su canoni ’normali’, riportandola a quella d’inizio trattativa, per verificare se il gioco al rialzo di Salah è legato a mosse che altri club hanno fatto nei suoi confronti, magari alla fine della stagione scorsa.

AddThis Social Bookmark Button
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 270